Reso Amazon: tempi più estesi

Un allungamento dei tempi per il reso Amazon nel tempo del Covid-19

In occasione della Pandemia e delle ristrettezze governative, a causa del Coronavirus, il reso Amazon viene esteso ad un periodo più lungo per poterlo effettuare.

Reso Amazon: estensione temporale per restituire i prodotti

Amazon cerca di andare incontro ai suoi consumatori, in un periodo di afflizione da Coronavirus, dove gli acquisti e le consegne online stanno subendo un intervallato incremento. La grossa azienda di shopping online ha dapprima spostato la sua priorità Prime su articoli di prima necessità, lasciando molto insoddisfatti però coloro che volevano darsi alla pazza spesa, durante la quarantena, di articoli di svago. Ora è arrivata la scelta di prolungare i tempi del reso Amazon, per dare maggiore tempo a disposizione ai clienti insoddisfatti di restituire la merce indesiderata.

Cosa cambia nel reso Amazon?

La procedura per il reso Amazon resta invariata, tuttavia il grande sito di shopping online ha allungato i suoi tempi. Di norma, il reso Amazon è effettuabile entro 30 giorni dalla consegna, ma in occasione delle difficoltà da Coronavirus, ha ben deciso di prorogare il tempo per gli acquisti effettuati anche un mese fa. Infatti, ci sarà ancora spazio per effettuare il reso Amazon per gli acquisti effettuati nel periodo tra il 15 febbraio 2020 e il 30 aprile 2020 possono essere restituiti fino al 31 maggio 2020. Una procedura che eviterà le ansie di restituzione ai clienti, in un periodo dove le poste sono in difficoltà e, spesso, perfino chiuse.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp