Riapertura piscine e palestre a quando?

Quando si potrà parlare di riapertura di piscine e palestra? Ci sono le condizioni giuste per farle? C’è chi ipotizza un ritorno a giugno, chi a settembre.

Ci stiamo avvicinando sempre di  più alla fase due della quarantena mentre molto lentamente  trascorrono gli ultimi giorni della fase uno. Il giorno deciso come inizio di questa nuova era è il 4 maggio, un giorno che per tanti vuol dire riapertura. Non a caso, alcuni esercizi commerciali potranno riaprire anche prima della fatidica data, come ad esempio le pizzerie che potranno far assaggiare le loro pizze ai clienti solo in modalità d’asporto. Ma piano piano a maggio riapriranno anche negozi e quant’altro. Per quanto rigurda, invece, i luoghi dedicati allo svago è ancora troppo presto per parlare di riapertura. Infatti, a detta della task force voluta dal governo, bisognerà riaprire gradualmente ogni esercizio commerciale e non, partendo da quelli meno rischiosi per arrivare a quelli considerati più pericolosi per la nostra salute. Tra di loro ci sono strutture come la piscina e la palestra.

Riapertura piscina e palestra, quando sarà possibile?

Sono molti gli italiani che si dedicano allo sport o al movimento in generale, scegliendo tra le tante attività in particolar modo la piscina e la palestra.

Con l’avvento del Coronavirus queste strutture hanno dovuto chiudere le loro porte ai clienti, mettendo in stand by soprattutto i guadagni di chi li gestisce e chi altri vi lavora.

Questa decisione drastica, ma necessaria, avrebbe potuto significare anche una perdita per i clienti stessi, ma per fortuna è stato possibile effettuare i rimborsi oppure posticipare le lezioni ove fosse possibile.

Come detto sopra, le piscine e le palestre risultano essere due dei tanti luoghi pericolosi per la nostra salute in quanto è impossibile mantenere la giusta distanza prevista dalle regole.

Ma ci sono altri fattori di rischio: saliva che può fuoriuscire dalla bocca, il luogo ristretto degli spogliatoi e l’utilizzo di oggetti in precedenza usati da altri.

Sebbene si ipotizzasse un ritorno a tali realtà per l’8 giugno, non ancora esistono notizie che possano confermare tale idea.

Quindi, almeno per adesso, tali strutture non potranno riaprire. Eventualmente, si potrà parlare di riapertura verso il mese di settembre, dopo aver fatto le dovute sanificazioni.

Non si sa nemmeno con certezza se anche in tali luoghi sarà necessario indossare la mascherina con i guanti.

Pertanto, attendiamo ulteriori conferme e notizie.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.