Richiamati filetti di aringa sciocca per presenza Listeria

Richiamati filetti di aringa per presenza Listeria.

In questi giorni di emergenza Coronavirus è tragico per tutti i consumatori uscire di casa ed è difficoltoso fare la spesa. Una volta che si va al supermercato ci sono le file da fare per entrare, la mascherina, i guanti, lo stress. Dobbiamo cercare di fare attenzione a quello che troviamo negli scaffali e se lo troviamo; quindi la nostra attenzione deve essere massima, le allerte alimentari sono in agguato.

Richiamati filetti di aringa sciocca per presenza Listeria: ecco i lotti

Il Ministero della Salute ha pubblicato sul proprio sito altri sette lotti di un prodotto già richiamato tempo fa, stiamo parlando dell’ aringa sciocca a marchio Borgo del Gusto e Friultrota, per presenza di Listeria.

Le confezioni in oggetto e sotto accusa dal richiamo sono vendute in confezioni da 150 grammi e 2 chili, le scadenze vanno dal 13 aprile 2020 al 15 maggio 2020. Ricapitoliamo sia i lotti già oggetto dal richiamo che i nuovi lotti richiamati:

  1. 500121
  2. 500122
  3. 500100
  4. 500103
  5. 500110
  6. 500115
  7. 500120

I filetti di aringa sono stati prodotti da Friultrota di Pighin, nello stabilimento di Udine. Si prega i signori consumatori di controllare se per caso sono in possesso di questo prodotto e, in tal caso, controllarne i lotti.

Se ne siete in possesso la raccomandazione è quella di non consumarlo e, se vi è possibile ora, di restituirlo al punto vendita dove lo avete acquistato per farvelo cambiare o farvi rimborsare.

Capiamo l’emergenza attuale e le difficoltà che potreste incontrare per restituirlo; se siete impossibilitati nel farlo conservatelo e, appena l’emergenza finirà, lo riporterete dove lo avete acquistato.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp