Richiamo pentole a pressione prodotte in Italia: rischio ustioni per i consumatori

C’è un richiamo di pentole a pressione prodotte in Italia, c’è rischio ustioni da parte dei consumatori.

Il sistema di allerta rapido europeo, avverte i consumatori di un possibile rischio ustioni della pentole a pressione prodotte in Italia, possono scaricare il vapore a pressione, il richiamo interessa il mercato francese, ma le pentole vendute su Amazon, si possono trovare dovunque.

Caratteristiche delle pentole a pressione che possono provocare ustioni

Sono pentole a pressione prodotte in Italia, si chiamano Emma 7 litri a marchio HO ME, si possono riconoscere dal loro colore, argento con maniglie nere, ecco il numero del modello;

  • codice a barre 8003512661624

l’allarme arriva dalla Francia, la valvola di sicurezza non rilascia pressione.

Bisogna fare attenzione, da parte del consumatore, quando si va a maneggiare la pentola a pressione, chi la usa deve fare molta attenzione, può subire ustioni che fuoriesce dalla seconda valvola di sicurezza o addirittura si può avere uno scoppio che provoca l’espulsione del coperchio, che può diventare un serio motivo di pericolo per chi si trova nei paraggi della pentola.

Sono state avviate le procedure per richiamare il prodotto dal mercato in quanto non conforme ai requisiti della Direttiva e alla norma europea EN 12778.

Si consiglia i signori consumatori di non usare da subito il prodotto in allerta, e ci riferiamo a chi l’ha potuta comprare in tutto il mondo in quanto venduta anche su Amazon.

Il sistema di allerta rapido europeo si impegna a proteggere tutti quei consumatori e quelle famiglie quando ci sono rischi che possono provocare rischi tipo chimico, meccanico, elettrico o addirittura un incendio, parliamo anche di giocattoli, elettrodomestici e tant’altro.

Questa protezione ha portato a dei risultati molto positivi riducendo lesioni e morti da incidenti domestici.

Attenzione ai rivenditori di prodotti che sono in allerta, quando vengono messi sotto ritiro non possono più essere venduti, nel caso venissero venduti ugualmente, il commerciante protagonista della vendita rischierebbe una sanzione molto forte, la vendita è impedita dall’UE.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp