Riforma fiscale e lotta all’evasione, via libera al Piano Nazionale di Riforma

Via libera al Piano Nazionale di riforma che intende alleggerire e semplificare il Fisco e dare una svolta nella lotta all’evasione fiscale.

Approvato il Piano Nazionale di Riforma, o anche PNR, con il quale il governo Italiano si presenterà in Europa chiarendo quali saranno gli interventi che utilizzerà per traghettare il Paese fuori della crisi economica scaturita dall’emergenza sanitaria per la pandemia di COVID-19. Si tratta quindi di un piano di rilancio che dovrebbe far ripartire l’economia dell’Italia, intervenendo al tempo stesso anche sul potere d’acquisto delle famiglie italiane e per fare questo appare inevitabile mettere mano anche al Fisco.

Piano Nazionale di Riforma, cos’è il PNR?

Per dare respiro agli italiani, molto provati dalla crisi economica che ha portato, in molti casi, alla sospensione o alla perdita dell’attività lavorativa, si sta pensando ad un riequilibrio dei carichi fiscali attraverso una riforma del Fisco che renda il tutto meno complesso.

Il Governo, in questo momento, punta ad uno sblocco delle opere pubbliche (che comunque darebbe lavoro) e ad una semplificazione amministrativa ma anche ad una riforma tributaria volta a migliorare non solo la qualità del Fisco italiano ma anche la sua efficienze.
Pagare tutti per pagare meno, sembra essero lo slogan del Governo Conte ma non sempre sembra applicabile visto che in Italia non si riesce a combattere l’evasione fiscale che continua a regnare sovrana.

Quello che si intende fare, però, è ridurre il carico fiscale  dei lavoratori e delle imprese garantendo un principio di progressività negli oneri. A tal fine si sta pensando di ridurre le aliquote fiscali che attualmente si applicano ai redditi dei lavoratori ma al tempo stesso si vuol mettere le imprese nella condizione di poter investire, assumere (creando occupazione) e creare reddito (che porterebbe nella casse dello Stato liquidità sotto forma di tasse).

Per approfondire l’argomento del taglio del cuneo fiscale consiglio la lettura dell’articolo relativo al bonsu 100 euro: Bonus 100 euro in busta paga da luglio: dettaglio importi spettanti

Un capito molto importante del PNR è rappresentato dal taglio del cuneo fiscale, già iniziato con l’introduzione del bonus 100 euro a partire dal mese di luglio, che dovrà, però, essere incrementato e l’idea del governo è farlo combattendo l’evasione fiscale e incrementando i pagamento digitali (con bonus, premi e detrazioni mirate proprio ai cittadini che scelgono di non utilizzare i contanti per i pagamenti tra i quali ricordiamo il bonus Befana, la lotteria degli scontrini e la detrazione della spese solo se effettuate con pagamenti digitali).


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.