Riforma pensione: Quota 100 e Opzione donna dal 2019, ci sarà un peggioramento?

La Riforma pensione, preoccupa molti i lettori, attraverso il web circola di tutto, e in molti è nata la convinzione che la Quota 100, Quota 41 o 42, sostituirà le misure pensionistiche esistenti. Vediamo di chiarire su cosa si basano queste misure . La pensione Quota 100 non abolisce le misure già esistente ma è […]

La Riforma pensione, preoccupa molti i lettori, attraverso il web circola di tutto, e in molti è nata la convinzione che la Quota 100, Quota 41 o 42, sostituirà le misure pensionistiche esistenti. Vediamo di chiarire su cosa si basano queste misure .

La pensione Quota 100 non abolisce le misure già esistente ma è in aggiunta ad esse, in particolare con la pensione anticipata dal 2019, si potrà andare in pensione con 42 o 43 anni e tre mesi di contributi, rispettivamente per donne e uomini, indipendentemente dall’età.

Nel programma di Governo è previsto l’abbassamento del requisito per età della pensione anticipata in 41 anni e cinque mesi, non si conosce la sua fattibilità, probabilmente non verrà attuata nel 2019. 

pensioni-quota-100

Riforma pensione e compatibile con l’Ape Volontario

La nuova misura pensionistica Quota 100, sarà compatibile con l’Ape volontario, infatti si prevede che il lavoratore può decidere in qualsiasi momento di passare alla pensione Quota 100. Ricordiamo che il prestito per l’Ape volontario accompagna fino alla pensione di vecchiaia, quindi, nel caso la Quota 100 venga attuata, e si maturano i requisiti per poter aderire, l’APE si dovrà interrompere e l’interessato potrà chiedere l’estinzione anticipata del totale del finanziamento.

Per maggiori informazioni: Pensione anticipata Quota 100 anche per chi ha chiesto l’Ape Volontario?

Riforma pensione e compatibilità anche con Ape Sociale

In riferimento all’APe sociale, il lavoratore continua a percepire la prestazione fino alla scadenza. Quindi se avrà il requisito per la quota 100, potrà utilizzarla per andare in pensione. I dubbi sono tanti, anche perchè ci si domanda, cosa succederà a coloro che eventualmente maturano la quota 100 prima di terminare l’APe sociale?

Ricordiamo che questo beneficio accompagna il lavoratore alla pensione di vecchiaia. Se il pensionato matura prima il diritto alla pensione anticipata, si interrompe l’APe sociale e il lavoratore va in pensione anticipata.  Questo meccanismo sarà previsto anche per la maturazione dei requisiti della Quota 100? Il dubbio rimane, ricordiamo che il Governo non intende prorogare l’Ape Sociale, che includeva una categoria importante e esclusa da sempre il caregiver familiare, per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere: Pensione Quota 100 lascia fuori la pensione con legge 104 (per se stessi e caregiver), cosa cambia nel 2019

Proroga Opzione donna nel 2019

La pensione anticipata Opzione Donna sarà prorogata nella legge di Bilancio 2019,  voluta a gran voce dalle lavoratrici. Questa misura prevede l’uscita anticipata per le donne lavoratrici a 57 anni e 58 per le lavoratrici autonome, con un requisito contributivo di 35 anni. L’opzione donna rappresenta una possibilità per le lavoratrici di pubblico e privato di uscire dal mondo del lavoro in anticipo, ma ci sono delle condizioni che bisogna accettare e che sono penalizzanti, bisognerà accettare un assegno calcolato interamente su sistema contributivo.

Il dubbio è sui requisiti, si spera che subisca dei cambiamenti rendendola più accessibile e meno penalizzante, sia sul requisito contributivo sia sul calcolo dell’assegno pensionistico, per sapere di più, leggi: Pensione anticipata Opzione donna con 57 anni, cosa cambia nel 2019

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.