Riforma pensione quota 100 tra il 2020 e 2021: tutti i possibili scenari

Riforma pensione Quota 100 quali sono gli scenari possibili? Arriverà al 31 dicembre 2021? Ecco tutte le proposte allo studio al Governo e le varie possibilità.

Le ultime novità sulla Riforma pensione Quota 100 non rassicura i lavoratori che si apprestano ad uscire dal lavoro. Tante le perplessità sulle ultime misure allo studio, preoccupate anche le parti sociali. Ricordiamo che la pensione anticipata Quota 100 fa parte delle pensioni news del 2020, ha visto il suo esordio a gennaio 2019 nel decreto legge n. 4/2019

Riforma pensione quota 100: dal 2019 a 2021

La pensione anticipata quota 100 fa parte della riforma pensione del 2019 con il Governo Di Maio – Salvini; attualmente entrambi hanno lasciato la  poltrona. Una misura che ha creato grandi conflitti, nata in via sperimentale per tre anni dal 2019 al 2020. I requisiti richiesti prevedono un’età anagrafica di 62 anni e un requisito contributivo di 38 anni, la somma di entrambi i requisiti è appunto 100, e per poter accedere bisogna maturare entrambi i requisiti.

La quota 100 arriverà al 2021?

Le ultime voci sulla riforma pensioni del 2021, è molto preoccupante, si parla di introdurre una pensione contributiva anticipata con flessibilità a 62 anni calcolata interamente con il sistema contributivo.

Sul requisito contributivo ancora tanta incertezza, si pensa a 30/35 anni di contributi.

La pensione contributiva per tutti è una misura penalizzante e rischierebbe di creare nuovi poveri. Le parti sociali non ci stanno, non si può impoverire la popolazione, si deve mirare alla flessibilità in uscita e creare nuovi posti di lavoro ma bisogna anche considerare che i pensionati devono ricevere una pensione che permetta loro di vivere una vita dignitosa, specialmente nella vecchiaia che richiede maggiore assistenza.

Arriviamo alla domanda principale che molti si chiedono e hanno paura di cosa lì aspetta: la pensione anticipata quota 100 arriverà al 31 dicembre 2021?

È una domanda difficile, la logica dovrebbe essere che la Quota 100 rimanga in vigore fino alla sua scadenza, ma l’attuale situazione e gli esponenti al governo, non fanno ben sperare.

Un film già visto con la Riforma pensione “lacrime e sangue”

Sembrano scenari già visti quando Elsa Fornero si scusava con gli italiani, e la riforma denominata “lacrime e sangue” creò i famosi esodati: gente senza lavoro e pensione, gente disperata che ancora oggi non sa che fine farà.

In questo periodo da pandemia Covid-19, si sono approvati decreti in tempo da record. Il Covid-19 sarà ricordato anche per questo, ma ci si chiede perché non risolvere la situazione degli esodati, che non sono entrati nelle salvaguardie?

Nel frattempo, si apre un altro squarcio, cosa succederà alla Quota 100?

Come già più volte accennato dal governo, la quota 100 terminerà al 31 dicembre 2021 (fase sperimentale) e sarà sostituita dal 1° gennaio 2022 con una nuova pensione anticipata, si spera solo che sarà una misura equa e calcolata come la quota 100, senza penalizzazioni.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”