Riforma pensioni 2019: quando posso andare in pensione?

Quando sarebbe possibile accedere alla quota 100 con le finestre di uscita annuali e con quelle spalmate su 24 mesi?

  1. Lavoratrice dipendente , nel 2019 avro’ già compiuto 64 anni ed in febbraio 2019 avrò  raggiunto 38 anni di contributi :quando andrò  in pensione?
  2. Buongiorno, io a novembre faccio 41 anni di contributi e al 11 gennaio 2018 compio 62 anni posso fare domanda di pensione con quota 100? Grazie per la risposta 
  3. Buongiorno, 
    Ho interrotto consensualmente l attività lavorativa il 31 luglio 2018, con quasi 40 anni di contributi mentre compiro’  62 anni ad ottobre 2019. Vorrei sapere se potrò accedere alla quota 100 con la finestra di dicembre 2019 o  dovrò fare degli ulteriori versamenti volontari. 
    Grazie
  4. Salve. Ho 41 anni di contributi versati e 60 anni. Con questi parametri potrò andare in pensione? Grazie. 
  5. Buon Giorno sono un dipendente pubblico compiro’ 62 anni nel settembre del 2019 e di anzianita’ 41 anni sempre a settembre 2019 con la nuova riforma quando potrei andare in pensione Grazie

Pensione quota 100: spunta una nuova ipotesi

L’ultima ipotesi di quota 100 avanzata, infatti, sembrerebbe quella di spalmare le 4 finestre di uscita in 24 mesi permettendo l’accesso in via prioritaria a tutti quei lavoratori penalizzati dalla riforma Fornero del 2011 che hanno visto i tempi del pensionamento allungarsi. La prima uscita quindi, sarebbe ad aprile 2019 per tutti coloro che hanno raggiunto entro il 30 marzo i requisiti di 38 anni di contributi e 62 anni di età (e suo marito dovrebbe rientrarci) e che sono stati penalizzati dalla legge Fornero rimanendo bloccati al lavoro per 2 anni in più. La seconda finestra di uscita dovrebbe essere disponibile a settembre 2019 coinvolgendo chi è stato bloccato al lavoro da almeno 18 mesi. La finestra successiva sarebbe il primo trimestre 2020 con una finestra per coloro che sono stati bloccati per 12 mesi ed infine la quarta finestra prevista per il settembre 2020 per coloro che sono rimasti bloccati al lavoro da almeno sei mesi.Ovviamente si tratta solo dell’ennesima ipotesi che dovrebbe trovare conferma nel decreto attuativo della misura. Finchè, quindi, quest’ultimo non sarà pubblicato non si avranno certezze su quelle che saranno le finestre di uscita e quella che è stata definita la graduatoria di preferenza.

  1. Probabilmente ad aprile 2019, con la prima finestra di uscita per la quota 100.
  2. Probabilmente potrà accedere alla pensione con la quota 100 alla prima finestra di uscita ad aprile 2019.
  3. Non è mai stata prevista una finestra di uscita a dicembre 2019, anche quando si pensava che le 4 finestre di uscita sarebbero state spalmate su un solo anno l’ultima finestra del 2019 sarebbe stata quella di ottobre (nella quale non sarebbe rientrata). Se le finestre resteranno quelle annuali potrà accedere a quella di gennaio 2020, se come nell’ipotesi sopra descritta saranno spalmate su 2 anni potrebbe accedere alla finestra di uscita del prima trimestre del 2020.
  4. Purtroppo per accedere alla quota 100 dovrà attendere di compiere i 62 anni di età.
  5. Se le finestre resteranno quelle annuali potrà accedere a quella di ottobre 2019, se come nell’ipotesi sopra descritta saranno spalmate su 2 anni potrebbe accedere alla finestra di uscita del prima trimestre del 2020.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.