Riforma pensioni quota 100: si può lasciare il lavoro prima della decorrenza?

Per accedere alla quota 100 è possibile lasciare il lavoro prima della domanda di pensionamento poichè nessuna legge e normativa lo vieta.

Buona sera, sono un pubblico dipendente che ha raggiunto i requisiti di quota cento già dal giugno 2017.
Visto che pare ormai certo che, per noi, l’uscita non potrà avvenire prima di ottobre 2019, chiedo cosa può succedere nel caso che io lasciassi il lavoro il 30 giugno 2019.
Grazie e buon lavoro

Non vi è nessuna legge che, raggiunti i requisiti contributivi di pensionamento, imponga il permanere al lavoro in attesa della decorrenza della pensione.

Se lascia il lavoro a giugno e attende la finestra di ottobre per la presentazione della domanda di pensione con la quota 100, l’unica cosa che succede è che resta senza stipendio e senza pensione per i mesi in cui non lavorerà prima dell’accesso alla pensione. Ovviamente per conoscere con sicurezza quale sarà la prima finestra disponibile per il pubblico impiego si dovrà attendere il decreto della quota 100 che dovrebbe essere pubblicato entro le prime due settimane di gennaio.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.