Rimborso credito di imposta 730: perchè non ho ancora ricevuto nulla?

Cosa accade se si scegli di avere il rimborso del credito derivante dal 730 direttamente sul proprio IBAN? Quali sono i tempi di attesa?

Per chi matura un credito verso lo Stato con la presentazione del modello 730 le strade per ottenere il rimborso sono 2: da una parte tramite sostituto di imposta e in questo caso il credito verrà erogato direttamente dal datore di lavoro in busta paga, dall’altra senza sostituto di imposta, indicando il proprio IBAM, ed in questo secondo caso provvede direttamente l’Agenzia delle Entrate a corrispondere al contribuente il credito maturato.

Credito di imposta da 730

Un lettrice scrive per chiedere:

Sono una docente e nel corso dell’anno di imposta 2019 ho maturato un credito di imposta verso lo stato per 420 euro, nella compilazione del 730 online ho inserito il mio iban per l’accredito della somma, ancora però non mi è stato accreditato nulla come devo procedere a vostro avviso sollecito agenzia delle entrate o mi consigliate altre strade da percorrere per rientrare di questo credito verso lo stato?
Vi ringrazio per la cortesia che mi userete rispondendo ai miei quesiti
distinti saluti

Devo presumere che se ha inviato il suo IBAN ha scelto di presentare il suo modello 730 senza sostituto di imposta.

Per chi sceglie la presentazione con il sostituto di imposta provvede lo stesso datore di lavoro ad anticipare il credito maturato inserendolo nella busta paga del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi (se si presenta il 730 ad agosto, quindi, il rimborso dovrebbe arrivare con la mensilità di settembre o al massimo con quella di ottobre).

Per chi, invece, inserendo il proprio IBAN sceglie la presentazione senza sostituto di imposta il rimborso, da parte dell’Agenzia delle Entrate direttamente sul conto corrente del contribuente, avviene con un certo ritardo rispetto ai rimborsi con sostituto di imposta.

L’Agenzia delle entrate, infatti, ha tempo fino a 6 mesi dopo la scadenza della presentazione del modello 730 (che quest’anno ricordiamo essere stata fissata al 30 settembre). Se attende, quindi, il rimborso dell’Agenzia delle Entrate, fermo restando che potrebbe anche arrivare prima (ma comunque dopo il 30 settembre) c’è tempo fino alla fine di marzo per l’adempimento da parte del Fisco nell’accredito.

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo: Rimborso 730 in busta paga troppo basso: e il resto?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.