Ripartono le crociere, tutte le linee guida per viaggiare il sicurezza

Msc e Costa Crociere hanno già ufficializzato i loro protocolli di sicurezza: test a dipendenti e passeggeri, distanziamento e tracciamento

Con il Dpcm dell’8 agosto il Governo ha dato via libera alle crociere. Dopo diverse riunioni del Comitato tecnico-scientifico e aziende corcieristiche è stato pubblicato uno rigido protocollo per viaggiare in totale sicurezza. Varate anche le linee guida europee. 

Il protocollo di sicurezza di Msc

A fare da apripista sono state due navi di Msc Crociere, la Magnifica e la Grandiosa. Quest’ultima, Ammiraglia della compagnia, è salpata, con 1500 persone a bordo, il 16 agosto dal porto di Genova alla volta del Mediterraneo. Prima di mollare gli ormeggi, tuttavia, si è dovuto predisporre un protocollo, ad hoc per Msc, in grado di offrire ai passeggeri il massimo livello di tutele e sicurezze. Per farlo è stata organizzata una task force di esperti. 

Sono state rafforzate le misure preventive, primo fra tutti il tampone a immunofluorescenza da effettuare a tutto l’equipaggio e ai passeggeri prima di ogni partenza. Il numero di ospiti a bordo, è stato ridotto al 70%, potendo così assicurare il distanziamento interpersonale di almeno un metro fra le persone. L’accesso ai ristoranti e ai diversi servizi è stato riorganizzato per evitare inutili assembramenti ed è stato potenziato il servizio sanitario presente a bordo delle navi. 

La compagnia ha, inoltre, sviluppato un sistema di tracciamento dei passeggeri, così da poter individuare e isolare eventuali contagi in caso di positività. Prevista anche un’assicurazione (che non contempla costi aggiuntivi), creata insieme ad Europ Assistance, per coprire eventuali danni causati dal Coronavirus ai passeggeri e ai loro familiari. 

Riparte anche Costa Crociere

Per quanto riguarda i protocolli di sicurezza da adottare a bordo anche l’altro colosso crocieristico, Costa Crociere ha pubblicato il proprio “Costa safety protocol”. Ogni dipendente verrà sottoposto ad uno screening e a due tamponi. I passeggeri, invece, dovranno effettuare il check-in e compilare l’autocertificazione online almeno 72 ore prima di imbarcarsi. 

L’imbarco sarà scaglionato e diviso in fasce orarie e verrà misurata la temperatura ad ogni persona prima che salga a bordo. Anche in questo caso è stato ridotto il numero di ospiti sulla nave, così da evitare assembramenti e consentire a tutti di mantenere il distanziamento. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp