Riscatto laurea disoccupato: quando è possibile e quanto costa

Rioscatto laurea: non serve lavorare per presentare domanda. Ecco quando è possibile il riscatto agevolato.

Per valorizzare ai fini pensionistici gli anni impiegati per lo studio universitario, da cui deve essere derivato anche il titolo di studio, è possibile riscattare gli anni impiegati per laurearsi (solo gli anni della durata  legale del corso di laurea). Possono chiedere il riscatto della laurea sia  i lavoratori dipendenti, sia i lavoratori autonomi ma anche gli inoccupati, ovvero coloro che non hanno mai lavorato e versato contributi effettivi. Vediamo come funziona andando ad approfondire anche il riscatto della laurea agevolato introdotto con il DL 4/2019.

Riscatto laurea

Un nostro lettore ci scrive: 

Buongiorno,

cerco di riassumere velocemente la mia posizione:

  • ho 60 anni
  • sono disoccupato dal 2013
  • dopo un periodo di cassa integrazione ho fatto qualche mese di supplenze, poi un breve periodo di naspi, ora non mi spetta alcuna forma di sussidio
  • non percepisco alcun reddito nè da lavoro nè da sussidio da novembre 2018
  • ho maturato circa 30 anni di contributi
  • ho già una laurea in economia e commercio conclusa nel 1987 (non riscattata)
  • mi sono iscritto ad un corso di laurea in scienze religiose a settembre 2013
  • mi sono laureato con laurea magistrale a novembre 2019

domande:

  • posso chiedere il riscatto di quest’ultima laurea appena conseguita?
  • se si, mi conviene?
  • ho provato a calcolarne l’importo di riscatto sul sito dell’INPS ma è complicatissimo e non ho trovato una possibilità formula di di riscatto per la mia posizione
  • io non lavoro (non per colpa mia, mi sono rilaureato nella speranza di avere qualche supplenza, ma….niente), non ho nessuna forma di tutela o di cassa o di adesione a fondi vari, possibile che per fare il riscatto di laurea devo per forza essere un lavoratore autonomo o dipendente?

Mi sa che per i “poveri” che non hanno alcuna forma di tutela non c’è nessuna agevolazione prevista invece per chi ha un reddito

grazie per la vostra consulenza

Riscatto laurea agevolato

Ovviamente non posso pronunciarmi sulla convenienza o meno del riscattare il proprio percorso universitario, visto che andrebbe valutato di caso in caso ed in base alle esigenze che portato alla richiesta di riscatto. Gli anni riscattati, infatti, saranno considerati come i contributi derivanti dal lavoro effettivo e vengono utilizzati sia per raggiungere prima il requisito contributivo per accedere alla pensione, sia nel calcolo dell’assegno pensionistico.

Nel suo caso, quindi, il riscatto dell’ultima laurea è possibilissimo. Il riscatto, infatti, richiede essenzialmente di essere lavoratori autonomi o dipendenti ma è aperto a tutti i contribuenti, siano essi occupati, disoccupati che inoccupati.

Collocandosi, poi, il suo percorso di studi successivamente al 31 dicembre 1995, è possibile procedere alla domanda di riscatto agevolato (tale agevolazione, infatti, è applicabile soltanto se il periodo da riscattare si colloca interamente nel sistema contributivo, come nel suo caso) che prevede un onere di 5200 euro circa, per ogni anno da riscattare fino ad un massimo di 5.

Nel suo caso specifico, però, pur riscattando gli anni di studio arriverebbe a 35 anni di contribuzione versata, requisito che al momento non le permetterebbe l’accesso a nessuna forma previdenziale. In ogni caso, pur riscattando la laurea dovrebbe attendere per il pensionamento il compimento dei 67 anni di età (pur ricominciando a lavorare fin da subito, infatti, non riuscirebbe a centrare i requisiti per la quota 100 entro il 31 dicembre 2021, data il cui la misura è in scadenza). Quel che mi chiedo, a questo punto, è conviene sobbarcarsi di un onere di 25mila euro circa per non riuscire ad anticipare in ogni caso la pensione?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.