Riscatto servizio militare: i contributi figurativi solo a domanda

Riscatto contributi figurativi militare: è riconosciuto solo dietro presentazione dell’apposita domanda.

I cittadini, da quello che emerge dai messaggi che riceviamo, hanno molta confusione per quel che riguarda il riscatto del periodo di leva. Non tutti sanno, infatti, che è possibile riscattarlo ai fini contributivi per utilizzare il periodo di militare ai fini pensionistici, e non tutti, tra l’altro sanno che il beneficio non viene riconosciuto automaticamente.

Riscatto anno di leva

Un nostro lettore, sbagliando, ci fa notare:

IL SERVIZIO MILITARE DI LEVA ESSENDO UN SERVIZIO RESO ALLO STATO NON È E RIPETO NON È DA RISCATTARE IN QUANTO VIENE CONSIDERATO COME CONTRIBUTI FIGURATIVO ED È UTILE AL RAGGIUNGIMENTO DEL BENEFICIO……

Il nostro lettore, come detto in precedenza sbaglia, dimostrando quanta poca conoscenza hanno gli italiani (non tutti) sull’argomento.

Il servizio militare, per essere usato ai fini previdenziali deve essere riscattato. Il riscatto del periodo è totalmente gratuito e vengono riconosciuti per tutto il periodo contributi figurativi utili sia al diritto che alla misura della pensione. I contributi figurativi riconosciuti, quindi, sono utili sia per raggiungere il requisito contributivo richiesto che al calcolo dell’assegno pensionistico.

Ma, ribadiamo, il periodo del servizio militare va riscattato (non è dovuto alcun importo per il riscatto, ma la domanda di riscatto deve essere presentata se si vuol vedersi riconoscere i contributi figurativi).

I cittadini, infatti, che non presentano domanda di riscatto per il militare non si vedranno riconosciuti i contributi figurativi spettanti poichè tale riconoscimento avviene soltanto dietro presentazione di esplicita domanda dell’interessato.

Abbiamo avuto diverse mail anche di persone che, andate in pensione, si sono rese conto che il servizio militare non era stato conteggiato.

Attenzione, quindi, il riconoscimento dei contributi figurativi dell’anno di militare non sono automatici ma va presentata domanda di riscatto.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.