Ritirati dal mercato 53 prodotti a rischio. Allerta salmonella nel salame senza glutine e lattosio

Tante sono le segnalazioni sui prodotti ritirati dai mercati per la presenza di Salmonella. Ecco un quadro completo.

Allerta alimentare l’Italia ritira il salame senza glutine e lattosio. Il prodotto destinato all’esportazione nel mercato di altri Paesi è stato ritirato dal commercio per la presenza dei batteri di Salmonella. Continua l’allerta alimentare, si stima che fino a oggi sono circa 53 le segnalazioni sui prodotti con presenza di sostanze pericolose per la salute.
 
I consumatori vengono tutelati dal sistema di divulgazione comunitario nato per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari. Si tratta di un meccanismo rapido che valuta i possibili rischi derivati dal consumo dall’uso di alimenti o mangimi non idonei alla salute pubblica. Le segnalazioni sui prodotti provengono, quindi dal Sistema di Allerta Rapido per Alimenti e Mangimi (Rasff) e dal Ministero della salute italiano.

Allerta alimentare per  i prodotti distribuiti nel nostro Paese

Sono state trovate diverse sostanze pericolose in svariati prodotti distribuiti in Italia, quali:

  1. integratore in capsule di semi di cumino nero prodotti dalla Germania, sono stati rilevati n. 5 casi in cui era presente del benzo pirene e idrocarburi policiclici aromatici;
  2. cumino prodotto dalla Turchia è stato ritrovato tracce di Salmonella;
  3. petti di pollo salati e congelati prodotti dal Cile sono stata travati 2 casi di Salmonella;
  4. ostriche vive provenienti dalla Francia con norovirus;
  5. salame senza glutine e senza lattosio prodotto in Italia con presenza di Salmonella.

Esiste, la lista dei prodotti che pur contenenti sostanze nocive non implicano un azione urgente, tanto da essere ritirati dal mercato, quali:

  1. sgombri refrigerati provenienti dalla Spagna con parassiti Anisakis si tratta di vermi nematodi, parassiti marini;
  2. farina di agnello, per mangime proveniente dal Regno Unito con minima presenza di Salmonella e Enterobacteriaceae;
  3. farina di pollame per mangime proveniente dalla Spagna con minima presenza di Salmonella enterica.

Quali sono i lotti respinti al confine?

Al momento, sono stati fermati alla frontiera, per allerta alimentare i seguenti lotti, quali:

  • nocciole dall’Azerbaijan per aflatossine;
  • uva passa dalla Turchia per ocratossina;
  • calamari congelati dall’Argentina per cadmino.

 

Leggi anche:

Quanta Carne Mangiamo In Un Piatto Di Lasagne Pronte? Ecco Le Marche Più Affidabili

Allarme In Italia Arrivano In Tavola Le Cozze Vive Contaminate Dalla Spagna

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein