Ritirato gelato Calippo: presenza di corpi metallici

Nuova allerta alimentare e ritiro in tutta la catena alimentare: ritirato gelato Calippo per presenza di pezzi metallici, ecco i lotti e le scadenze delle confezioni ritirate.

Nuovo ritiro alimentare dalle catene dei supermercati, riguarda il gelato Calippo, molto amato dai bambini. Il ritiro ha investito le principali catene di supermercati europee.

Allerta alimentare: gelato Calippo

L’avviso è arrivato direttamente dall’azienda produttrice, che ha pubblicato una nota sul sito, informando i consumatori della possibile presenza di un corpo metallico nei gelati Mini Max Calippo.

Inoltre, a rendere nota la presenza di un corpo estraneo metallico nel prodotto, è l’Autorità per la sicurezza alimentare del Regno Unito.

I lotti soggetti al ritiro

Il gelato Calippo fa parte di una linea di gelati prodotti dalla Unilever sotto il marchio Heartbrand. In Italia il gelato Calippo viene prodotto dalla società Unilever, sotto il marchio che tutti conosciamo  ome Algida.

Le Autorità del Regno Unito hanno dichiarato che la Heartbrand sta richiamando i gelati “Mini Max Calippo” a gusto lime, limone, arancio. La causa del ritiro è la possibile presenza di piccolissimi pezzi di metallo.

I gelati Calippo ritirati hanno i seguenti lotti:

L0121

L0122

L0123

L0124

L0125

L0126

Con scadenza aprile 2022 e maggio 2022.

Gelato Calippo: il ritiro al momento interessa il Regno Unito

Al momento il ritiro ha interessato il Regno Unito. La società produttrice non ha ancora spiegato come piccoli pezzi di metallo siano finiti nel gelato. Le catene alimentari interessate sono Aldi, Tesco e Lidl.

Il rischio per la salute è effettivo, in quanto non si possono escludere, nel caso di ingestione, possibili lesioni all’intestino; le autorità, infatti, consigliano di non consumare il prodotto. I consumatori che hanno già acquistato il gelato Calippo possono recarsi presso il punto vendita d’acquisto e chiedere il rimborso o la sostituzione del prodotto con un altro lotto in commercio.

Al momento l’allerta non dovrebbe riguardare l’Italia, anche se dovrebbero arrivare chiarimenti e informazioni per tutti i consumatori. Vi terremo informati su tutte le comunicazioni che arriveranno su questa allerta alimentare.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp