Ritirato pesto Saclà: presenza di allergeni non dichiarati

Ritirati quattro tipi diversi di pesto Sacla’ a Singapore, allerta anche in Italia.

C’è un’allerta che ci arriva da Singapore ma che interessa anche noi qui in Italia, parliamo di ben quattro diverse specie di pesto Sacla’, il motivo è che è stato scoperto al loro interno la presenza di allergeni non dichiarati.

Andiamo a vedere esattamente di quali prodotti stiamo parlando in particolare

Ce lo segnala l’agenzia per la sicurezza alimentare, questa allerta proviene da Singapore, è stata riscontrata la presenza di arachidi, che rappresentano allergeni non dichiarati e di conseguenza un rischio serio per la salute di chi è allergico.

Nello specifico stiamo parlando di quattro diversi confezioni di pesto Sacla’ ed esattamente:

  • Pesto al basilico senza grassi
  • Pesto al basilico classico
  • Pesto al pomodoro essiccato al sole
  • Pesto alle olive nere

Le analisi che sono state effettuate hanno riscontrato presenza di arachidi che sono estremamente pericolosi come allergeni per chi è allergico e dovrebbero astenersi completamente al consumo di questi prodotti.

E’ vero che il prodotto che riguarda l’allerta si trova a Singapore, ma è vero anche che parliamo di un prodotto italiano ed è impossibile non pensare che siano presenti anche qui in Italia e sul mercato italiano. A Singapore tutti i prodotti in oggetto sono stati ritirati, in Italia no.

Quello che si raccomanda ai consumatori italiani è comunque di fare attenzione, e fino a quando non si avranno notizie più chiare in questione si prega, se è possibile, di evitarne il consumo.

Nel caso lo avete consumato o comunque ne siete in possesso, i sintomi per chi è allergico potrebbero essere: gonfiore di mucosa e tutta la bocca, naso e faringe, gonfiore della lingua. Per via gastrointestinali i sintomi possono essere diarrea, vomito e nausea.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp