Robot impollinatore combatte contro la diminuzione delle api

Le api costituiscono un tassello fondamentale nel mosaico dell’ecosistema in cui viviamo, ma sono in pericolo. Possibili soluzioni? Un robot impollinatore!

Le api costituiscono un tassello fondamentale nel mosaico dell’ecosistema in cui viviamo, ma a causa dell’inquinamento e dell’avanzare dell’uomo in quanto a distruzione ambientale, le produttrici di miele sono in serio pericolo. Possibili rimedi? Un robot impollinatore!

Sostituzione d’emergenza

Le api sono generalmente riconosciute come produttrici di miele, semplici ed efficaci. La realtà è che il miele è solo il risultato di un lungo e complicato processo di impollinazione. Le api favoriscono la riproduzione dei fiori, fanno sì che il polline copra un’area quanto più vasta possibile, rendono l’ecosistema più equilibrato. L’uomo sembra però sottovalutare la loro importanza, non curandosi della sopravvivenza della loro specie e inquinando il loro habitat condannandole all’estinzione. La soluzione più efficace sarebbe quella di cambiare drasticamente la direzione in cui il progresso ci sta conducendo, cercando di attingere alla natura come fonte di energia pulita e provando ad evitare, laddove possibile, di sterminare flora e fauna. Tale sistema sarebbe però impensabile, essendo ormai radicato nella società moderna. Alcuni ricercatori della WVU (West Virginia University) hanno pensato di sopperire all’imminente declino con l’impiego di un robot impollinatore.

Misure drastiche

Con l’elevata diminuzione della presenza di api in diverse colture, si sono rese necessarie misure drastiche per tenere costante il livello di produzione. La soluzione al problema arriva dall’università del West Virginia e si chiama BrambleBee: un robot impollinatore in grado di eguagliare (se non superare) in efficienza il lavoro delle api.  “Uno dei maggiori problemi dell’agricoltura moderna – dice Yu Gu, uno dei ricercatori che ha sviluppato il robot – è nell’impollinazione delle colture. Il recente declino delle api ha infatti minacciato fortemente la produzione. Per cui c’è bisogno urgente di un sistema alternativo di impollinazione”. Parzialmente ispirato dall’ambiente e dal comportamento delle api, BrambleBee impiega tecniche avanzate di mappatura, percezione visiva, pianificazione del percorso e controllo del movimento. Senza dubbio una soluzione innovativa ed efficace, ma il dover sopperire alla mancanza di api con dei robot è progresso regresso?

Robot

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Mike

Un ventenne che ha amato la scrittura fin da quando ha cominciato a camminare. Forse da un po' prima.