Roma- Liverpool, stop alcol per tre giorni in centro e nella zona dello stadio Olimpico

Roma- Liverpool, niente alcol per tre giorni

Niente alcol per tre giorni per le strade della Capitale e nella zona dello stadio Olimpico. Sono queste le misure di sicurezza prese per il giorno della grande partita Roma- Liverpool

Il 2 maggio, l’attesa partita Roma- Liverpool nella Capitale, metterà in ginocchio i tifosi che saranno costretti a non consumare bevande alcoliche. Il divieto cosi drastico inizierà il primo maggio e durerà fino al 3 maggio. In giornata sarà firmata l’ordinanza che vieta assolutamente il consumo dell’alcol per le strade, la vendita e il trasporto per questi 3 giorni.

Grande paura a Roma per il ritorno del match Roma – Liverpool

Quasi 5 mila tifosi  aspettano il 2 maggio, il grande giorno, quello della Partita Roma- Liverpool. La preoccupazione sale sopratutto per i numerosi ultrà che potrebbe mettere a rischio la sicurezza nella nostra Capitale. Oltre 8 mila agenti delle forze dell’ordine, provvederanno a mantenere la sicurezza e si impegneranno a non creare panico tra i tifosi. Si teme tantissimo per tutti gli oggetti storici della bellissima Capitale. Ricordate i tifosi olandesi del Feyenord, nel 2015, quando hanno rotto la Fontana delle Barcaccia?

Favorevoli alla sospensione della vendita di alcol, con la condizione che non ci siano furbetti che rimangono comunque aperti, inclusi i minimarket, sostiene Pica.

Stamattina al Viminale, un incontro per le misure di sicurezza, che preoccupa sopratutto per quello che è successo in passato. Sarebbe un grave danno per l’immagine della Capitale. Ci servono misure più severe, intanto i due ultras romanisti accusati del brutale gesto della semifinale di Champions League contro Sean Cox, sono ancora in isolamento in uno dei carceri di Liverpool. I due aggressori del 53 enne, che attualmente si trova in coma, rimarranno comunque nel penitenziario fino al 4 maggio, quando è stata fissata la data di udienza. Intanto la vittima dei due ultras, si trova in condizioni critiche, e si aspettano ancora le offerte nel conto aperto per lui, per poter sostenere le cure mediche.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.