Rottamazione auto e bonus fino a 10mila euro, serve la busta paga?

Bonus auto con rottamazione di una vecchia auto e con busta paga, come aderire agli incentivi nel 2020? Alcuni chiarimenti.

Gli incentivi del settore auto nel 2020 sono molto appetibili e si può arrivare ad ottenere un bonus di 10mila euro se si rottama la vecchia auto. Tanti i dubbi su come ottenere il bonus e anche i possessori della legge 104 che fruiscono delle agevolazioni fiscali auto chiedono come fare.  Un lettore ci chiede se per aderire al bonus necessita la busta paga, vediamo come funziona. 

Rottamazione auto e bonus fino a 10mila euro 

Un lettore ci ha scritto: “Buongiorno, volevo chiederti informazioni per bonus auto nuova fino 10.000 euro, ho una busta paga da 1200 euro , contratto determinato fine la fine dei novembre, o una macchina vecchia dall 2004, come devo fare per avere una macchina nuova, e come funziona?”

Ecobonus riconosciuto in base all’auto da rottamare

Il bonus auto con rottamazione di una vecchia auto su tutte le nuove auto acquistate fino al 31 dicembre 2021, con emissione di CO2 fino a 60 g/Km per un valore di acquisto massimo fino a 61.000 euro comprensivo di Iva. L’incentivo con rottamazione è così articolato:

fino a 10.000 euro per un’auto con emissioni fino a 20 g/km

fino a 6.500 euro per un’auto con emissioni fino a 70 g/km

fino a  3.500 euro per un’auto con emissioni fino a 110 g/km

Se si rottama un veicolo appartenenti alla categoria Euro 0, 1, 2 e 3, il bonus in questo caso varia da seimila euro a duemilacinquecento euro, sempre rispettando il tetto massimo di spesa di 61mila euro (Iva  inclusa).

Busta paga e bonus: cosa fare?

In riferimento alla busta paga, serve se per acquistare un auto si vuole richiedere un finanziamento con pagamento a rate. Il bonus auto è riconosciuto anche con richiesta di finanziamento, che è uno strumento a parte e va richiesto al concessionario direttamente che effettuerà le opportune verifiche. 

⇒ Bonus auto fino a 6.000 euro con una busta paga bassa

Lei non deve far altro che recarsi ad un concessionario e chiedere gli incentivi auto rottamando l’auto e in base al modello scelto, il concessionario le illustrerà tutte le alternative e la possibilità di pagamento a rate 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”