Rottamazione-ter consente il blocco del pignoramento. Ecco le novità

Con la Rottamazione ter permette la sospensione del pignoramento. Ecco la procedura

L’istanza di rottamazione-ter, a differenza delle precedenti edizioni della rottamazione, blocca i pignoramenti presso terzi.

Rottamazione Ter: in cosa consiste

L’art. 3, D.L. 119/2018, convertito in L. 136/2018, dà la possibilità ai contribuenti di definire i carichi iscritti a ruolo, affidati agli agenti della riscossione dal 1.01.2000 al 31.12.2017, che si annullano con il solo pagamento del capitale e degli interessi iscritti a ruolo; ciò che si esclude dal pagamento sono le sanzioni incluse negli stessi carichi e degli interessi di mora delle cd. “sanzioni civili”.

Rottamazione Ter: blocco pignoramento

Sulla base di ciò che è disposto dall’art. 3, c. 10, lett. d) ed e) D.L. 119/2018, successivamente alla presentazione della dichiarazione di adesione alla rottamazione-ter, per i carichi definibili che ne sono oggetto, non si possono seguire nuove procedure esecutive, né si possono proseguire le procedure esecutive precedentemente avviate, tranne che non si sia tenuto il primo incanto con esito positivo. Infatti l’Agenzia dell’Entrate afferma “per effetto della presentazione della dichiarazione di adesione, anche le procedure di pignoramento presso terzi non possono proseguire”.

Pignoramento: precedenti rottamazione

Al contrario per tutte le precedenti rottamazioni, nel momento in cui l’assegnazione del credito pignorato si era già verificato, la domanda di definizione non impediva la prosecuzione della procedura di pignoramento. L’art. 72-bis e seguenti D.P.R. 602/1973 contengono la procedura con cui l’agente della riscossione può   riscuotere direttamente le somme dovute presso il terzo debitore del soggetto iscritto a ruolo. Invece, come già abbiamo detto la procedura applicata perla rottamazione-ter, permette che alla presentazione della domanda per la definizione agevolata dei ruoli disciplinata dall’art.3 del D.Lgs., non è possibile  la prosecuzione delle procedure di pignoramento presso terzi.

Rottamazione Ter: revoca del pignoramento

La procedura prevede che il pignoramento venga sospeso e poi revocato, successivamente al pagamento della prima rata, in scadenza a luglio 2019.

La sospensione della procedura di   pignoramento precederebbe al ripristino della piena disponibilità delle somme aggredite. Nel momento in cui il debitore non versi la prima rata di luglio, l’agente di riscossione, invece, di notificare un non  nuovo atto di pignoramento, si limiterà a comunicare al terzo la ripresa delle azioni esecutive.

Pignoramento pensione 2019 e importi non pignorabili: le novità

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.