Rottamazione ter in due modalità di pagamento, le ultime novità

Rottamazione ter, il decreto fiscale contiene novità sull’adesione agevolata, sul pagamento e le rate, ecco di cosa si tratta.

Rottamazione ter: con la conversione in legge del decreto fiscale (D.L. 119/2018) la definizione agevolata dei ruoli può prevedere 2 modalità alternative di pagamento: in unica soluzione entro il 31.07.2019 o in un numero massimo di 18 rate consecutive.

Rottamazione ter con pagamento rateale

Nell’ipotesi di opzione per il pagamento rateale, la prima o la seconda rata, ciascuna di importo pari al 10% delle somme complessivamente dovute ai fini della definizione, dovranno essere versate dal debitore, rispettivamente, entro il 31.07 e il 30.11 del 2019. Le altre rate dovranno essere tutte di pari ammontare e scadranno: 28.02, 31.05, 31.07 e 30.11 di ciascun anno a decorrere dal 2020.

FAQ dell’Agenzia delle Entrate

Con il decreto fiscale 119/2018 collegato alla legge di bilancio 2019 è stato introdotto la cd. rottamazione ter che permette di estinguere i debiti iscritti a ruolo contenuti negli avvisi e nelle cartelle di pagamento attraverso il versamento delle somme dovute senza, però, corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Questo, però, ha comportato dei dubbi e così l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha pubblicato le FAQ per rispondere ai principali quesiti.

Tutte le informazioni qui: Rottamazione-ter, ecco le FAQ da Agenzia delle Entrate

Rottamazione modulo per aderire e istruzioni in pdf

Parte la Definizione agevolata 2018, la cosiddetta “rottamazione-ter”, per le somme affidate all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017: rate fino a cinque anni senza corrispondere sanzioni e interessi di mora. Presenta la tua domanda entro il 30 aprile 2019!

Puoi scaricare qui il modulo di adesione e consultare le istruzioni per la compilazione:

DA-2018-MODELLO-ADESIONE-ROTTAMAZIONE-TER_06112018

GUIDA-DA-2018

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.