Rottamazione-Ter: rottama anche la rottamazione-bis. Ecco le novità

Con la Rottamazione-Ter è possibile rottamare anche le rate della rottamazione-bis non pagate. Ecco tutte le novità

Il D.L. 14.12.2018, n. 135, è stato convertito nella legge 12/2019 pubblicata in G.U. il 12.02.2019, apportando delle modifiche, come l’inserimento dell’art.1-bis, il quale prevede che i contribuenti che hanno aderito alla rottamazione-bis, ma in data  7 dicembre 2018 non hanno versato le rate di luglio, settembre e ottobre 2018, possono aderire alla rottamazione-ter, versando le somme in un’unica soluzione entro il 31.07.2019, oppure in di 10 rate consecutive con scadenze che vanno dal 31.07.2019 al 30.11.2021.

Rottamazione-Ter: prospetto informativo

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, nell’area dedicata alla definizione agevolata 2018, sono a disposizione dei contribuenti diversi modelli per poter presentare in modo autonomo la domanda di definizione agevolata.

Inoltre sul sito è anche in un form con cui richiedere il prospetto informativo e capire quali carichi possono essere definiti. Non c’è bisogno di possedere le credenziali del portale per accedervi, ma basta inserire il proprio codice fiscale, un documento di riconoscimento e se si è un rappresentante legale di una società anche la dichiarazione sostitutiva e un indirizzo email dove poter ricevere il prospetto.

Rottamazione-Ter: Modulo di domanda e la sua presentazione

Dal sito dell’Agenzia dell’Entrate e Riscossioni è possibile scaricare il modello Mod. DA-2018 con cui inoltrare domanda di rottamazione entro il 30 aprile 2019. Tale modello può essere presentato in 3 modi:

  • Tramite il servizio on-line “fai D.A. te” con cui è possibile compilare la domanda tramite un form, come per il prospetto informativo. Si ha la possibilità, anche di seguire una guida per poter compilare il modulo in modo chiaro e semplice;
  • È anche possibile inviare il modello DA-2018 attraverso la propria PEC verso la PEC della Direzione Regionale di riferimento;

L’Agenzia dell’Entrate e riscossione entro il 30 giugno 2019 comunicherà l’accoglimento o il diniego della domanda.

È concesso un ritardo di pagamento delle rate di 5 giorni senza incorrere in sanzioni e decadenza della rottamazione.

Chi ha dei contenziosi aperti con l’Agenzia può ugualmente aderire alla rottamazione-ter. Basti dichiarare nella domanda di voler rinunciare a eventuali contenziosi relativi alle cartelle in oggetto.

Ricordiamo, infine, che il contribuente che ha aderito alla prima rottamazione ed è rimasto indietro con i pagamenti, può aderire alla rottamazione-ter presentando la domanda entro il 30.04.2019.

Rottamazione ter e saldo e stralcio, inclusi coloro che non hanno pagato il 7/12/ 2018

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.