Ruba cibo perché aveva fame, i titolari non lo denunciano e fanno un gesto nobile, ecco di cosa si tratta

Un 53 enne ruba alcuni alimenti perché aveva fame, ecco cosa fanno i titolari del negozio…

Civitanova: Non aveva i soldi per potersi permettere di comprare qualcosa da mangiare, cosi decide in piena notte di rubare dal magazzino di uno chalet. I titolari del negozio, se ne sono immediatamente accorti, invece di chiamare la polizia fanno un appello.

” Vogliamo rintracciarlo, spesso siamo costretti a buttare un sacco di roba e potremmo aiutarlo’’

Quando il 53 enne, residente a Civitanova Marche è stato fermato dai carabinieri, aveva addosso un po’ di alimenti, precisamente un melone, pane, olio e uova. Erano tutti prodotti rubati poco prima da un negozio sul lungomare Piermanni. L’uomo ha cercato di spiegare ai carabinieri che ha compito il gesto perché aveva fame e non poteva permettersi di comprare cibo. 

L’incredibile storia del 53 enne ha sensibilizzato i titolari del magazzino e hanno deciso di non denunciare l’accaduto ma di aiutarlo a non passare più questi brutti periodi di fame.

Civitanova: ruba perché aveva fameÈ successo tutto nella mattina del 27 agosto, intorno alle 4.30, l’uomo è stato sorpreso dai carabinieri nelle vicinanze dello chalet. Hanno immediatamente iniziato a dubitare dell’uomo. Fermato dai carabinieri, l’uomo ha cercato di spiegare perchè era costretto a rubare. I carabinieri hanno riferito l’accaduto ai titolari del negozio, questi non hanno reagito male, anzi, hanno deciso di aiutare l’uomo che ha rubato dal loro magazzino.

Michela Malatini, una delle titolari del negozio cerca di giustificare il gesto del 53 enne, dicendo: ‘’ Non conosciamo quest’uomo ma le autorità ce lo hanno segnalato come una persona in difficoltà e abbiamo deciso di non accanirci. Si tratterebbe di un padre di famiglia. In pratica ha rubato un melone, un po’ di pane e dell’olio. Altre persone nella sua stessa situazione avrebbero fatto lo stesso’’. Michela Malatini, colpita dalla storia dell’uomo ci tiene ad aiutarlo.

Terni, la mamma che ha abbandonato il neonato nei parcheggi dell’eurospin, scrive dal carcere alla famiglia


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.