Ryanair: nuove regole per bagaglio a mano, come funziona ora?

Nuove tariffe arrivano da Dublino per il pagamento del bagaglio a mano da Ryanair.

Ryanair nonostante le recenti multe dell’Antitrust di novembre, ha deciso di ritoccare  di nuovo le tariffe sul bagaglio a mano. Dal primo maggio, infatti, è stata aggiunta una nuova tariffa senza la  diffusione della comunicazione. Solo i passeggeri che in passato avevano già viaggiato con la compagnia hanno ricevuto una mail informativa.

Tariffa bagagli a mano

Lo scorso novembre Ryanair aveva subito una multa per la politica applicata sui bagagli a mano, ovvero far pagare il trolley ai passeggeri che decidevano di portarlo in aereo per metterlo sopra la cappelliera.

Dall’Antitrust questa politica è stata ritenuta scorretta ma mai stata cambiata da Dublino.

leggi anche: Ryanair: nuove restrizioni sul bagaglio a mano

Ed oggi la tariffa in questione subisce anche un ritocco Prima per chi pagava il biglietto in più per il bagaglio a mano vi era la priorità gratuita di portare la valigia in aereo. I biglietti in questione molto difficili da reperire, vanno prenotati con largo anticipo.

Per chi non riusciva a portare il trolley in aereo vi era la possibilità di metterlo nella stiva dietro pagamento di 30/35 euro.

Cosa cambia per il bagaglio a mano

Ora da Dublino giunge la nuova tariffa per il bagaglio a mano che se rispetta le seguenti misure “Peso massimo di 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm, più una borsa piccola fino a 35 x 20 x 20 cm”  potrà essere imbarcato nella stiva al costo di 10 euro a  viaggio.

Il bagaglio a mano, però, non dovrà essere portato al gate per evitare di pagare una penale.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.