Saldi estivi 2020: data unica per tutta l’Italia, le novità

I saldi in tutta Italia a causa dell’emergenza da Coronavirus, inizieranno tutti il primo agosto, soddisfatti gli imprenditori del settore.

I saldi estivi quest’anno saranno posticipati, lo ha deciso la Conferenza delle Regioni presieduta da Stefano Bonaccini, la data decisa è quella del primo agosto. Vediamo, in effetti, come sono andate le cose.

Saldi estivi 2020: la data dell’inizio ed unica per tutti è quella del primo agosto

Causa la pandemia e l’emergenza del Coronavirus, la data di inizio dei saldi estivi 2020 è stata decisa da Stefano Bonaccini per tutte le Regioni nello stesso giorno, il primo agosto.

Secondo un comunicato Ansa la decisione è stata presa perché c’è stata una sollecitazione da parte degli assessori per le attività produttive; la motivazione deriva dalla gestione dovuta al Coronavirus e a tutte le misure prese.

Quello che Bonaccini ha voluto trasmettere a tutti i presidenti delle regioni è un comunicato che dice: “Dare seguito alla suddetta decisione per un’omogenea applicazione della stessa su tutto il territorio nazionale”. 

Si sta iniziando a parlare di possibili riaperture; il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia conferma che si stanno facendo passi in avanti in quest’ambito.

Dal 18 maggio si vorrebbe procedere a consentire aperture differenziate in base alle Regioni, previa consultazione e relativa decisione con il Ministero della Salute.

E’ deciso, ormai, che quest’anno i saldi estivi inizieranno per tutta l’Italia il primo agosto a causa dell’emergenza da Coronavirus; d’accordo con questa decisione stilisti e imprenditori, anche per preservare il valore del made in Italy.

In un primo momento si era parlato di una data unica per i saldi individuata nel 4 luglio, non accettata però dalla maggioranza. Il 52% dei diretti interessati ha voluto posticipare i saldi, il 29% ne voleva proprio l’abolizione.

Gli imprenditori premono per adottare lo stesso ragionamento anche per quanto riguarda i prossimi saldi invernali; gli imprenditori del settore, in questo momento, sono interessati a riaprire al più presto, poi tutto il resto si vedrà più avanti.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp