Saldi estivi al via dal 1 luglio: diritti e doveri dei consumatori

Attenzione: durante il periodo dei saldi chi compra ha gli stessi diritti di quando compra abitualmente, compreso il diritto di restituzione della merce.

Dal 1 luglio partono in tutte le regioni di Italia le vendite a saldo con scontistiche che a volte toccano anche il 50%. I saldi estivi possono essere una buona occasione sia per i commercianti, che possono ricavare guadagni maggiori, sia per i consumatori che possono acquistare a prezzi scontati. Ma bisogna fare attenzione soprattutto quando viene offerta una scontistica troppo alta perchè si potrebbe incorrere in delle fregature.

La cosa migliore per non incorrere in raggiri è controllare i prezzi dei prodotti che si intende acquistare prima dell’inizio dei saldi per confrontare se il prezzo applicato prima degli sconti corrisponde a quello applicato con lo sconto.

Bisogna prestare attenzione anche e soprattutto al fatto che molti commercianti nel periodo dei saldi non si attengono alle abituali regole del commercio.

In un comunicato stampa dell’Aduc si leggono le seguenti avvertenze:

Quindi
* per i prodotti comprati direttamente dal negozio:
– se c’è un difetto di produzione o di conformità, vale la regola che si ha diritto a cambio merce o rimborso di quanto speso (entro due anni dal momento dell’acquisto – 1;
– non si ha diritto a cambio merce per aver cambiato idea o sbagliato la taglia, a meno che il commerciante, di sua iniziativa, non abbia deciso di farlo e lo abbia comunicato all’acquirente.
* per i prodotti comprati fuori degli esercizi commerciali:
– vale sempre la regola del difetto di conformità o produzione (le spese per la rispedizione sono a carico del commerciante – 1);
– vale sempre la eventuale gentilezza del commerciante (le spese di rispedizione è probabile che siano a carico dell’acquirente. Si chieda conferma al commerciante, ché la gentilezza non ha confini, anche quella dei commercianti);
– ci si può avvalere del diritto di recesso o ripensamento entro 14 giorni dall’arrivo della merce. Da esercitare tramite raccomandata A/R e rispedendo la merce a proprie spese. Il rimborso di quanto versato il commerciante lo deve effettuare entro 14 giorni dal momento in cui riceve la comunicazione del recesso

Saldi estivi 2019 al via il 6 luglio: prezzo e sconto, ecco tutto quello che dovete sapere

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.