Acne: la sua presenza non è solo colpa di una cattiva alimentazione

-
06/03/2020

L’acne non è solo causata da una cattiva alimentazione, ma anche da cattive abitudine di cui difficilmente riusciamo a fare a meno.

Acne: la sua presenza non è solo colpa di una cattiva alimentazione

La presenza di acne sul nostro volto viene subito concepita come sintomo di una cattiva alimentazione che deve essere immediatamente corretta al fine di cancellare quei fastidiosi punti rossi sulla nostra faccia. Certo, è vero che anche l’alimentazione fa la sua parte, ma non è l’unica causa in grado di originare dell’acne sul nostro visto. Esistono tante cattive abitudini che possono alimentare se non addirittura generare i brufoli sulla nostra faccia alla quale noi non facciamo nemmeno caso. Vediamo quali sono e impariamo a sbarazzarcene.

Problema acne, la sua origine non è solo una cattiva alimentazione

Una prima cattiva abitudine che deve essere immediatamente risolta è la mancanza di idratazione della pelle.

Importante, in questo caso, è acquistare la crema idratante giusta per il tipo di pelle che si ha. Una mancanza di idratazione costringe le ghiandole sebacee  a produrre più sebo che sfocia, poi, nell’acne.

 

Un’altra cattiva abitudine, di cui la maggior parte di noi è a conoscenza, è quella di schiacciare i brufoli.

Non si tratta del solito sentito dire, ma è stato provato scienticamente che un’azione del genere è in grado di irritare la pelle permettendo l’entrata di altri batteri nei pori.

 

Anche l’utilizzo di un sapone aggressivo non può far che male alla nostra pelle: quest’ultima crea dell’olio naturale avente la funzione protettiva.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Un sapone aggressivo, quindi, andrebbe a distruggere una tale barriera capace di difenderci da aggressioni di ogni tipo.

 

Anche il trucco può permettere la presenza di brufoli sul nostro viso. Per evitare tale situazione, ma non rinuciare a farsi belle, è meglio comprare dei cosmetici aventi la dicitura “non comedogeno”.

Tale termine indica che il prodotto realizzato non va ad occludere i pori.

Ovviamente, in tema di trucco,  un altro modo per evitare di ritrovarsi dei brufoli sulla faccia è quello di struccarsi prima di andare a letto.

 

Anche dormire male ha degli effetti negativi sul nostro viso. Ci vogliono almeno 7 ore di sonno per rinforzare il nostro sistema immunitario il quale ci protegge dalle aggressioni esterne.

In tal caso è vietato anche usare il cellulare prima di andare a dormire, che altera il giusto processo di riposo.

 

Infine, un’altra causa della presenza di acne è degli oggetti che più portiamo al viso, ma anche uno dei più sporchi: il cellulare.

Lo poggiamo ovunque, e non pulendolo esso si fa portatore di tutti i batteri presenti in quei determinati ambienti in cui è stato.

Quando, poi, lo portiamo al viso per una chiamata, i batteri raccolti finiscono sulla nostra faccia lasciandoci come ricordino l’acne.

 

Leggi anche:

Brufoli, la loro posizione sul viso può dirci molto sulla nostra salute