Adolescenti che si vaccinano contro il volere dei genitori no vax

La madre è una no vax convinta del legame tra vaccini e rischio autismo e il figlio, 18 anni, ha 5 vaccinazioni fatte contro il volere della madre.

E’ la storia di Ethan Lindenberger, un ragazzino dell’Ohai, Usa che sta scatenando una bufera mediatica da quando si è rivolto ai social network per capire se avrebbe potuto vaccinarsi senza il consenso dei genitori.

La risposta che ha ottenuto è che serviva essere maggiorenne ed Ethan, una volta compiuti i 18 anni si è subito sottoposto alla profilassi contro il voler della madre.

 

Le reazioni dei social network

Il ragazzo ha descritto le reazioni della genitrici sui social netwok che hanno reagito con parole durissime.

Ethan oggi si scusa Quando ho scritto a Reddit ho espresso molto disappunto nei confronti di mia mamma, ma non pensavo che ci sarebbe stata tutta questa eco – ha spiegato il giovane a un programma radio della Bbc – Ho pensato che mia madre fosse irrazionale, ero arrabbiato e ho detto cose che non avrei dovuto dire”. Allora in presa alla rabbia Ethan ha appellato la mamma cme “pazza e stupida. Non credevo che avrei dovuto proteggerla”, ma “qualsiasi cosa tu metta online – osserva il ragazzo – diventerà un’arma se non hai scelto con molta attenzione le parole da usare”

La decisione di Ethan

Ethan, pur non aver voluto far nulla di nascosto dalla mamma, ritiene giusta la sua decisione di vaccinarsi poiche Se mi ammalo di pertosse posso combatterla perché sono grande e ho un buon sistema immunitario – riflette il teenager – ma chi può dirmi che non farei del male alla mia sorellina di 2 anni? E’ un pensiero spaventoso”. Visto il dibattito sui vaccini Ethan ha deciso di scegliere con la sua testa.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.