Allarme: Calo desiderio sessuale: ecco le cause

-
03/03/2018

In quali casi cala il desiderio sessuale e perchè? Cerchiamo di scoprirlo insieme.

Allarme: Calo desiderio sessuale: ecco le cause

Aveva proprio ragione, Mark Gugnov quando affermava che: ‘’ se non sei fan numero uno verso la persona che hai accanto, qualcun’ altro lo farà al posto tuo.

Io non credo che ci sono uomini stressati e stanchi, e donne stressate e stanche, quando si tratta di avere rapporti sessuali. Se il proprio partner, si rifiuta di andare a letto con voi, le cause sono diverse.

Vediamo insieme quale ‘’bestia’’ sta cercando di mangiarci il cervello a tal punto di far sparire il desiderio sessuale.

Immaginate che il vostro partner vi sminuisce sempre, con frasi del tipo: non sei capace di fare nulla, stai invecchiando mentalmente, guardati allo specchio, fai schifo, e cosi via. A voi personalmente vi verrebbe ancora voglia di avere un contatto fisico con quella persona? Evidentemente, la maggior parte delle persone risponderebbero, che prima di dare una risposta, cercherebbero di scavare più a fondo per trovare una spiegazione plausibile.

Un altro motivo del calo del desiderio sessuale, potrebbe anche essere la presenza di un genitore troppo apprensivo.

Capita spesso, che uomini/ donne, che hanno vissuto per tanto tempo con i genitori, o solo con un genitori, quando trovano un partner adatto e desiderano fare famiglia, improvvisamente il loro cervello va in tilt. Ma perché? Messi nella condizione di scegliere tra la compagnia/ compagno e il genitore, si sentono messi con le spalle al muro. È normale che tutti vorrebbero trovare una soluzione sia per i genitori che per la propria vita di coppia. E qui in automatico, cominciamo a parlare di genitori involontariamente possessivi, o che hanno paura di rimanere da soli. In poche parole, la solitudine uccide, e questo lo sappiamo tutti, ma bisogna diventare consapevole del fatto che fa parte del ciclo della vita.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Cari genitori di figli ormai grandi che hanno scelto con coraggio di imparare a volare lontano da voi, vi do un consiglio!

Accettate che il proprio figlio faccia la sua vita. Non rimproverate al proprio figlio che la causa della vostra solitudine fosse la compagna/ compagno che ha accanto. Smettetela immediatamente di fargli pesare che sta passando poco tempo con voi. Per carità, tutti capiamo che un genitore solo, non è mai una cosa bella, sopratutto se il genitore è anziano. Cercate di moderare le visite, parlate quotidianamente con i vostri genitori e rassicurategli che per qualsiasi cosa, voi ci sarete. La vita di coppia, è formata da due ed un futuro figlio/ figlia, e non da tre con qualche genitore vostro potrebbe affermare. I genitori non vanno mai dimenticati, buoni o meno buoni come sono, ma non bisogna trascurare la vostra vita di coppia, solo perché il proprio genitore si senta messa da parte, anzi, concentratevi a trovare una soluzione, una buona compagnia per i genitori, che gli faccia stare sereni e che vi faccia vivere anche a voi sereni.