Allarme Energy drink, ecco di cosa si tratta

Gli energy drink sono bevande che non contengono alcol, sono degli energizzanti, il loro contenuto principalmente è la caffeina. Bisogna sapere che la caffeina in questa bevanda è presente in quantità che può variare tra gli 80 e i 200 mg.

Energy drink, fate attenzione

Oltre alla caffeina, gli energy drink, contengono: taurina, guaranà, ginseng, erba mate, ginko biloba, creatina, carnitina, glucuronolactone, zuccheri, antiossidanti e vitamine.

Queste bevande tanto ricercate dai consumatori, sono proposte e commercializzate a scopo di aumentare le performances cognitive, sportive e danno una elevata energia fisica.

Bevande pericolose per la saluteGli energy drink, si differenziano dai “sports drinks”, essendo anche queste bevande prive di alcol, ma addizionate con aromi, vitamine, sali minerali, ma senza stimolanti.

Questo tipo di bevande energizzanti sono consumate anche per diminuire il peso corporeo. Succede spesso, che alcune persone fanno abuso di queste bevande con lo scopo di diminuire il peso corporeo. Sempre più donne con qualche chilo in più, consumano queste bevande in modo non corretto.

Leggi anche: Coca Cola alla canapa, la nuova bevanda, ecco di cosa si tratta

Secondo uno studio recente presentato qualche giorno fa a Chicago in occasione della Scientific Sessions dell’American Heart Association, gli esperti guidati dal medico John Higgins dell’Università del Texas a Houston hanno rivelato: “Poiché le bevande energetiche stanno diventando sempre più popolari, è importante studiare gli effetti di queste bevande su coloro che le bevono frequentemente e determinare meglio quali, se del caso, è un modello di consumo sicuro.”

Gli esperti sostengono che il mix di ingredienti contenuti nelle bevande sopra elencato siano molto pericolose per la salute, in particolare per i vasi sanguigni.

Leggi anche: Golden Milk una bevanda salutare e gustosa alla curcuma

È stato dimostrato che dopo 90 minuti della consumazione della bevanda i vasi sanguigni di una persona si erano ristretti, in poche parole da 5.1% di diametro è arrivato a 2.8%

I partecipanti allo studio avevano 20 anni, non fumatori e in passato non hanno avuto problemi di salute.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.