Allarme influenza: In arrivo quattro tipi di virus

Stagione influenzale 2018-2019, ecco cosa sta succedendo

A breve inizia la stagione dell’influenza, la stagione fredda che metterà k.o. milioni di italiani a causa dell’influenza. Le statistiche dicono che questa stagione, sarà comunque meno crudele, rispetto all’anno scorso, ma al Nord sono stati segnalati sintomi molto simili all’influenza, anche se non si tratta della vera e propria influenza, ma di altri virus.

Epidemia di influenza in arrivo

Gianni Rezza, dichiara che non è facile dare molte anticipazioni al riguardo, senza dubbio, i sintomi dell’influenza vera e propria inizieranno tra circa un mese, e si presenta con i seguenti sintomi:

Febbre alta all’improvviso, sopra i 38 gradi, tosse e mal di gola, brividi forti e dolori muscolari. Si raccomanda vivamente di ridurre il l’uso degli antibiotici, a meno che non sia realmente bisogno.

influenza in ItaliaSono state registrati già diversi casi, ma gli esperti dicono che non si tratta dell’influenza vera e propria. In poche parole: “sono microrganismi di altro genere (parainfluenzali, adenovirus e rinovirus). Ogni anno attaccano tra il 4 e il 12% della popolazione. Causano problemi alle vie respiratorie quindi tosse, mal di gola e raffreddore con un po’ di febbre. Disturbano per 3-4 giorni senza richiedere in via generale il ricorso a farmaci, tanto più agli antibiotici che non servono come contrasto a un’infezione virale”.

Grazie al monitoraggio dei medici ‘’sentinella’’ sono state già avviate controlli per la popolazione, finora si parla dell’arrivo di ben quattro virus per la stagione influenzale 2018-2019.

Scatta comunque la campagna di vaccinazione, ricordando che il vaccino antinfluenzale per i soggetti a rischio, viene offerto gratuitamente, mentre se viene acquistato in farmacia vi farà spendere una ventina di euro. È sempre consigliabile parlare con il proprio medico curante oppure con il pediatra di famiglia, per quanto riguarda i rischi che ognuno di noi corriamo per questa stagione influenzale 2018-2019.

Il vicepresidente di Sigo, società italiana di ginecologia, Vito Trojano ha dichiarato: ‘’ “i virus si possono trasmettere al feto o al bambino e i piccoli hanno difese molto ridotte perché non si sono ancora sviluppati. Si possono avere problemi a ridosso del parto e durante l’allattamento”. Fate attenzioni a bambini, anziani e soggetti a rischio.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.