Allarme meningite: immediatamente la profilassi, ecco dove

È stata già avviata la profilassi antibiotica per un paziente che nel periodo 12-20 dicembre a frequentato discoteca e palestra. Non è ancora del tutto confermata la meningite, si aspetta l’esito degli esami microbiologici.

Ecco la vicenda

Un giovane ragazzo 27 enne è finito all’ospedale con forti sintomi di meningite. L’azienda ospedaliera Santa Maria, afferma che il ragazzo si è presentato con ‘’una sintomatologia riconducibile a una meningite meningococco’’. Attualmente, il paziente è ricoverato in totale isolamento, e sottoposto alla profilassi antibiotica, non è a rischio ma a breve sarà trasferito nella Clinica di Malattie Infettive.

Leggi anche: Meningite di tipo B16: enne ricoverato per , ecco cosa è successo

Scatta l’allarme meningite e vengono informati chi di competenza del Servizio Territoriale di Igiene e Sanità pubblica della USL Umbria 2 di provvedere immediatamente con la profilassi antibiotica per quanto riguarda i famigliari del giovane e alle persone che sono state a contatto con lui.

Meningite a Terni

Il 27 enne prima di recarsi all’ospedale aveva frequentato la palestra e una discoteca, infatti l’USL Umbria 2 sottolinea: ‘’Nel periodo di contagiosità, compreso tra il 12 dicembre ed il giorno di ricovero (20 dicembre), il paziente ha frequentato alcuni luoghi pubblici, in particolare la palestra ‘’Tonic’’ sita in Terni via del Centenario nei giorni 12 (ingresso alle ore 17.57), 14 (ingresso alle ore 11.13) e la discoteca ‘’Opificio’’ sita in Terni via del Sersimone il giorno 15. Si invita tutti coloro che hanno frequentato la palestra e la discoteca in quei giorni a rivolgersi al proprio medico di medicina generale al servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) per sottoporsi alla profilassi antibiotica. Negli adulti è raccomandata la ciprofloxacina 500 mg. In dose singola o la rifampicina 600 mg. ogni 12 ore per 2 giorni. Nei soggetti di età inferiore ai 18 anni è raccomandata la rifampicina 10 mg/ kg di peso corporeo ogni 12 ore per 2 giorni’’.

Cos’è il meningococco?

Si tratta praticamente di un germe labile chiamato meningococco, che viene trasmetto da persona a persona attraverso tosse, starnuti, i persone contaminate oppure semplici portatori sani.

Per quanto riguarda il periodo di incubazione dall’infezione alla vera e propria malattia ci sono circa 3-4 giorni, ma attenzione perché può variare da persona a persona.

Leggi anche: Bambina di 10 anni colpita da meningite: c’è pericolo di contagio?

Il meningococco colpisce tutte le età, ma a rischio sono i bambini sotto i 5 anni e gli adolescenti fino ai 25 anni, ma questo non vuol dire che le altre fasce d’età sono immune alla malattia.

Di solito, i sintomi più comuni della meningite sono: febbre alta, mal di testa, anomale macchie sulla pelle, stato generale confuso.

Si avvisa la popolazione che non è per niente consigliato di chiudere l’ambiente frequentato dalla persona contaminata e né tanto meno la disinfezione. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica Terni, viale Bramante numero 37, secondo piano scala B, oppure contattare i seguenti numeri di telefono: 0744204330, 0744204335, 0744204345.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.