Allarme scabbia nelle scuole: avviso alle famiglie e compagni di classe, ecco dove

Scabbia nelle scuole, un altro caso registrato, le famiglie e tutti i compagni di classe del bambino sono stati messi in allerta, ecco cosa sta succedendo

Sono stati registrati due casi di scabbia a Bomporto e Sassuolo, nel Modenese. L’Azienda Usl di Modena, riferisce che entrambi i pazienti affetti da questa malattia sono minorenni. Inoltre si ricorda i quattro casi di scabbia registrati nel mese di ottobre scorso. Scatta l’allarme scabbia, le scuole sono un punto pericoloso, dove la malattia si può diffondere in maniera velocemente.

Scabbia a scuola

Il primo caso di scabbia viene identificato alla Pediatria di comunità e al Servizio igiene pubblica dell’Azienda Usl di Modena. In quel caso, proprio come prevede la legge sono state subito avviate misure di sicurezza, le famiglie e tutti i compagni di classe sono state informati della malattia infettiva che girava nella scuola.

L’Usl di Modena riferisce: che la diffusione di questa malattia nelle scuole è frequente, i dati parlano di circa 0,02% sul totale dei residenti della provincia di Modena. In tutti i casi di contagio si parla di bambini con l’età compressa tra 0 e 14 anni, più precisamente viene registrato un caso ogni 4000 bambini.

Viene offerto un controllo dermatologico a scuola, soprattutto adesso prima delle Feste Natalizie, per evitare qualche confusione tra varie allergie che porteranno inevitabilmente le tavolate di Natale e questa malattia infettiva che è altamente contagiosa.

Leggi anche: Scuola, allarme scabbia in un istituto di Massa in Toscana

La Pediatria di Comunità a Sassuolo, anche nel secondo caso di scabbia registrato, ha subito provveduto a informare le famiglie e tutti i compagni di classe del minore dell’eventuale contagio con la scabbia.

Scabbia: ecco quello che devi sapere

La scabbia viene comunemente trasmessa attraverso un contatto intimo e stretto, come ad esempio dormire nello stesso letto o toccare una persona che ha questa malattia infettiva. Leggi anche: Allarme scabbia, ecco come si trasmette e come possiamo curarla

La scabbia è una comune malattia della pelle che si manifesta con forte prurito, questa malattia infettiva viene causata da un parassita chiamato scabbia di Sarcoptes. Non c’è una fascia di età che può essere colpita da questa malattia, può colpire persone di qualsiasi età ma è più comune nei giovani e bambini.

Questo parassita penetra molto velocemente sotto la pelle, sopratutto nelle zone dure o piegate come ad esempio: gomiti, le articolazioni e le ginocchia. Nel momento in cui toccate oppure graffiate l’aria infestata da scabbia, la malattia viene trasmessa anche ad altre parti del corpo.

C’è da sapere che dopo la penetrazione del virus sotto la pelle, una femmina acarica lascia circa 10-25 uova prima di morire, queste uova nel giro di 3 giorni diventano larve. Inizia il processo di movimento delle larve sotto la pelle e dopo circa due settimane le larve diventano adulti. Questo processo porrà fine fino a quando si inizia un trattamento. La scabbia può durare mesi o anche anni, ma con un trattamento adeguato, la scabbia guarisce rapidamente e completamente. Se avete qualche dubbio è sempre meglio parlare con il proprio medico curante o pediatra nel caso si trattasse del proprio figlio.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.