Allerta febbre Dengue nel bresciano: vanno tenute lontane le zanzare

-
16/08/2019

Un caso di Febbre da Dengue è stata riscontrata nel bresciano: il sindaco emana un’ordinanza di 8 pagine sui comportamenti da adottare.

Allerta febbre Dengue nel bresciano: vanno tenute lontane le zanzare

Anche quest’anno torna a far parlare di se, in Italia, la febbre da Dengue con un caso riscontrato a Chiari, nel bresciano. La malattia è provocata dalla puntura di zanzara infetta e provoca febbre gialla. La persona infettata ha accusato, come sintomatologia febbre alta, dolore agli occhi e vomito.

L’Ats di Brescia effettuato il protocollo del caso, ha chiarito che si tratterebbe di un episodio isolato ma in ogni caso il sindaco di Chiari, Massimo Vizzardi ha emanato una lunghissima ordinanza sui comportamenti da adottare sia da parte dei cittadini che fa parte di responsabili di cantiere e gestori di depositi, i proprietari di immobili e i gestori di locali.

Il sindaco, insomma, raccomanda a tutti di “di adottare misure di prevenzione individuali quali abbigliamento idoneo che lasci scoperto meno zone corporee e l’utilizzo di preparati insetto-repellenti per uso topico da spruzzare o spalmare sulle zone scoperte. Nelle abitazioni per evitare l’ingresso delle zanzare si raccomanda di ricorrere all’uso di zanzariere su porte finestre e di utilizzare spirali fumigene per uso esterno e  elettro emanatori di insetticida per ambienti interni”.

Leggi anche: Allarme virus dengue, si può trasmettere anche con i rapporti intimi