Allerta salame stellino: presenza listeria monocytogenes

-
10/10/2019

Ancora una volta un’allerta sul salame, il Ministero della Salute ha diffuso un richiamo di un salame prodotto dall’azienda Nativa 2018 srl

Allerta salame stellino: presenza listeria monocytogenes

Ancora una volta un’allerta, ancora una volta parliamo di salame: il Ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un salame, prodotto dall’azienda Nativa 2018 srl, per la presenza di listeria monocytogenes, Il richiamo è proprio intento ad avvertire i consumatori di un potenziale rischio di contaminazione microbiologica.

Vediamo quali sono i prodotti interessati e il numero di lotto

Il prodotto interessato è venduto in tranci interi in confezione da un chilo, il numero di lotto è 2819 e con le seguenti date di scadenze: 4 dicembre 2019, 3 gennaio 2020, 10 gennaio 2020, 16 gennaio 2020, 17 gennaio 2020, 23 aprile 2020, 26 aprile 2020, 1 maggio 2020.

Come riportato dall’avviso, il marchio di identificazione dello stabilimento e del produttore è Nativa 2018 srl, – IT 1342L Ce, con sede in provincia di Verona.

Si consiglia vivamente, se si è in possesso di questo prodotto, di non consumarlo: la listeriosi può provocare nausea, vomito e diarrea, ma può provocare anche infezioni più gravi, come la meningite.

Si tratta di un’infezione che può trasmettersi per via alimentare e può essere pericolosa per i soggetti che hanno basse difese immunitarie, come bambini ed anziani.

Si raccomanda a tutte le persone di controllare se sono in possesso di questo alimento e controllarne il lotto.

Ribadiamo di non consumarlo assolutamente e, nel caso in cui ne siate in possesso, di restituirlo al punto vendita dove lo avete acquistato e farvelo cambiare con un prodotto buono o farvi rimborsare dellintera cifra; per il rimborso non è obbligatorio esibire lo scontrino fiscale dell’acquisto.

Allerta salame Fiorucci: allergene non dichiarato, ecco i lotti