Alzheimer, interamente italiana la nuova scoperta

-
27/11/2019

Alzheimer, è stata scoperta una molecola che blocca la malattia, per ora nei topi.

Alzheimer, interamente italiana la nuova scoperta

Uno studio sull’Alzheimer, tutto italiano ha scoperto una molecola che può bloccare la malattia, si tratta dell’anticorpo A13 che tende a ringiovanire il cervello e bloccare la malattia almeno nelle prime fasi, per ora testata solo sui topi. Questa scoperta contrasta la fase precoce dell’Alzheimer che favorisce la nascita di nuovi neuroni.

Alzheimer, ma a che punto si trova la nuova scoperta

Per ora sono stati effettuati degli esperimenti su cavie di topi che ricevuto il trattamento, sono ritornati a riprodurre i neuroni in un modo quasi normale. Questa nuova ricerca e nuova scoperta apre dei nuovi scenari sia per quanto riguarda le diagnosi che per quanto riguarda delle nuove cure.

Quello che però bisogna fare è andarci piano e stare calmi, sia da parte di medici e sia per chi soffre di questa malattia. Negli ultimi anni ci sono stati molti fallimenti di medicinali che sembravano aver risolto, anche se solo in parte, il problema dell’Alzheimer, ma poi il loro fallimento è stato totale.

L’unica eccezione a tutti questi fallimenti lo fa Biogen, che dopo un primo fallimento del suo medicinale aducanumab ci ha ripensato e ha sostenuto che usando un dosaggio maggiore l’anticorpo funziona ed è pronto a presentare alla Fda la richiesta per essere autorizzati ad usare il farmaco e quindi per poter avvenire questo, bisogna aspettare all’incirca 1/2 anni almeno.

Il fatto che ancora non sia proprio molto chiara la provenienza della malattia non si sa bene dove orientare i farmaci, verso la placca amilioide, oppure verso altri marker biologici o sarà una strategia combinata? Staremo a vedere, certo se si trova una soluzione o rimedio saremo tutti felici, sarebbe ancora un passo in più verso il progresso.

Il segreto per stare bene: alzarsi dalla sedia per due minuti ogni mezz’ora, ecco perché