Antidepressivi: il 20% degli italiani e depresso

La depressione colpisce il moltissime persone nel mondo: ecco perchè

La depressione affligge undici milioni di italiani, rispetto alla media europea è quattro volte di più.

I dati europei

In base ad un’indagine dell’Agenzia del Farmaco e dell’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa ha evidenziato che soffrono di depressione il 20% degli italiani. Inoltre  ha rilevato anche che il 50% di essi ritengono che trattamento sia inutile. Quindi molti utilizzano le cure fai da te. In Italia la spesa per gli antidepressivi ormai ha raggiunto gli 800 milioni di euro.

La percentuale della popolazione mondiale che è affetta da depressione è il 4,4%, cioè nel mondo ci sono ben 300 milioni di persone depresse. The British Journal of Psychiatry, in un suo studio, portato avanti tra il 2010 e il 2015, attesta che in Europa il fenomeno è aumentato del 20%.

I costi per gli antidepressivi

I costi per il trattamento della salute mentale sono stati definiti dell’Unione Europea “emergenziale”. Sono stati stanziati per quest’anno 240 milioni di euro per sostenere la spesa.

Paolo Migone, direttore della rivista Psicoterapia e Scienza Umane, dichiara che i farmaci da soli non curano la depressione. E’ importante instaurare una relazione interpersonale tra il medico e il paziente.

Luca Pani (ex direttore generale dell’Agenzia per il farmaco) scrive che nel 2030 la depressione sarà la seconda malattia dopo quelle cardiovascolari, responsabile della perdita del più elevato numero di anni di vita attiva.

Che cosa è la depressione

Essa è una patologia psichiatrica o disturbo dell’umore. Essa è caratterizzata dalla perdita di interesse e piacere nelle attività normalmente piacevoli. Chi è depresso prova un profondo senso di insoddisfazione e tristezza.

La depressione a volte nasce dalla incapacità dell’individuo di accettare una perdita. Essa può essere di un familiare, dell’amore, del lavoro, tutto questo viene vissuto come un fallimento.

I sintomi della depressione più comuni sono: la perdita di energia, difficoltà di concentrazione e di memoria. Ma anche sintomi come: nervosismo, perdita o aumento di peso, insonnia o ipersonnia.

Chi soffre di depressione e profondamente triste, angosciato, sente un senso di impotenza, di vuoto. I sintomi cognitivi sono la difficolta decisionale, di risolvere problemi, la ruminazione, pensieri negativi e pessimistici.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.