Arriva l’insulina inalabile: basta iniezioni per chi soffre di diabete

-
16/01/2020

Ecco una nuova scoperta che dice basta lle punture per chi soffre di diabete.

Arriva l’insulina inalabile: basta iniezioni per chi soffre di diabete

Potrebbe arrivare una svolta importante per chi soffre di diabete, sostituire l’iniezione che si fa abitualmente anche fino a 4 volte in una giornata ed evitare a loro dolori e lividi. In Brasile è stato scoperto e approvato un nuovo farmaco che si chiama Afrezza, è praticamente un’insulina che viene presa per via inalatoria con uno strumento, può essere portato dappertutto ed è facile da somministrare prima di mangiare.

Andiamo a vedere in cosa consiste questa nuova insulina inalabile

Basti pensare che se questa nuova scoperta già approvata acquisisse credibilità, un soggetto potrebbe risparmiarsi quasi mille punture l’anno. Questo nuovo farmaco può essere utilizzato sia per chi è affetto da diabete 1 che da diabete 2, che non abbiano problemi polmonari come asma o BPCO e hanno smesso di fumare da almeno sei mesi.

Le ultime notizie ci danno dei numeri poco incoraggianti, negli ultimi venti anni il numero dei diabetici è cresciuto del 30%. Ricordiamo che chi è affetto da diabete e non lo cura in modo adeguato, prima di arrivare alla morte rischia l’amputazione degli arti inferiori, ictus, insufficienza renale, cecità, infarto del microcardio.

Per averlo sempre sotto controllo bisogna fare molta attenzione e rispettare e mantenere alcune regole. La prima è andare da un diabetologo e farsi dare una dieta adeguata alle nostre necessità; fare attività fisica in modo regolare e costante, per chi non può iscriversi in una palestra, si consiglia di dedicare mezz’ora della giornata ad una passeggiata. Infine fare esami di laboratorio in modo periodico in modo da monitorare sempre la situazione e stare attenti a non farla mai precipitare.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus