Asciugacapelli può folgorare con una scossa elettrica, venduto in Italia: ecco marca e modello

-
12/05/2019

Asciugacapelli con difetti tecnici con il rischio di folgorazione. L’allerta arriva dal Rapex che ne richiede il ritiro immediato dai punti vendita in Italia e Germania.

Asciugacapelli può folgorare con una scossa elettrica, venduto in Italia: ecco marca e modello

Asciugacapelli venduto in Italia e prodotto in Cina; come molti prodotti anche di marche note. Il prodotto è stato segnalato con allerta grave dal sistema europeo Rapex. Il ritiro riguarda l’asciugacapelli a marca Innoliving modello art. INN-602.

Il comunicato del Rapex

Nel comunicato di allerta si legge: “L’isolamento elettrico è inadeguato. Inoltre, il materiale plastico dell’involucro non è sufficientemente resistente alle alte temperature. L’asciugacapelli può surriscaldarsi e sciogliersi. La plastica fusa può causare ustioni ed esporre gli utenti a parti in tensione”. In altre parole: si rischia la folgorazione elettrica.

Il compito del Rampex è quello di segnalare e denunciare a livello europeo gli articoli pericolosi e che necessitano il ritiro immediato dal commercio. Purtroppo, non sempre questo accade. L’avviso numero A12/0733/19 del 10 maggio 2019 è stato notificato sia all’Italia che alla Germania, dopo che l’ispettorato tedesco ha rilevato sul prodotto problemi tecnici con rischio di folgorazione. L’asciugacapelli era disponibile nei punti vendita italiani.

Comunicazione della società Innoliving S.p.A.

La società ci ha comunicato che Innoliving S.p.a. ritiene le misure adottate nei propri confronti illegittime per le seguenti ragioni:

1) in realtà, è stato riconosciuto da IMQ (organismo notificato incaricato dalla Camera di Commercio di Verona) che il nostro prodotto soddisfa i requisiti di protezione dei consumatori dalle lesioni fisiche. IMQ ha testualmente dichiarato “soddisfatti i requisiti di protezione dal pericolo di lesioni fisiche o altri danni che possono derivare da contatti diretti o indiretti, da sovratemperature, archi elettrici o radiazioni che possano causare un pericolo, e da pericoli di natura non elettrica che, come insegna l’esperienza, possano derivare dal materiale elettrico”.