Attenzione a quali alimenti mettete in frigo: ecco quali evitare in assoluto

È importante sapere quali alimenti è possibile conservare in frigo e quali no. Non perché l’alimento conservato in frigo diventi nocivo, ma perché molti conservati a basse temperature perdono le proprie proprietà nutritive e caratteristiche.

Quindi, ora facciamo un piccolo elenco di 10 alimenti che sarebbe bene evitare di conservare in frigo.

I pomodori

I pomodori sarebbe bene conservarli in un cesto riposto su uno scaffale. Poiché le basse temperature privano l’ortaggio del suo gusto rendendolo di ina consistenza farinosa. Evitiamo la conservazione in frigo.

basilico

Il Basilico

Il basilico, come la maggior parte delle erbe aromatiche, se conservate in frigo perde del suo aroma e assorbe gli altri odori, rischiando di marcire velocemente. I metodi migliori per conservare il basilico sono: tenerlo come un bouquet di fiori in una tazza di acqua fredda. Oppure sbollentarlo per pochi secondi, immergerlo subito dopo nell’acqua ghiacciata per fissare il colore verde delle foglie, dopo tamponato congelarlo in bustine.

 

Le banane

Le banane è uno di quegli alimenti che facilmente si anneriscono quando conservate inbanane frigo. È opportuno conservare le banane fuori dal frigo, soprattutto se acerba, cosi continuano la loro maturazione. Se invece abbiamo delle banane già abbastanza mature, per poterle conservare qualche giorno in più, le possiamo conservare in frigo.

Le patate

Le patate con le basse temperature trasformano gli amidi che contengono in zuccheri, ciò può provocare il germogliamento rendendola non combustibile. L’ideale è la conservazione in luoghi bui e asciutti, in sacchetti di carta che assorbono l’umidità.

L’avocado

L’avocado per capire come conservarlo, bisogna vedere se il frutto è maturo o meno quando lo acquistiamo, e da qui possiamo determinare il metodo di conservazione. Un frutto acerbo è meglio conservarlo al difuori del frigo, in modo che continui il processo di maturazione. Un frutto già maturo è bene conservarlo in frigo, ma facciamo presente che un avocato maturo può essere conservato al massimo per 24 o 48 ore, quindi e bene mangiarlo subito. Se si è comprato un avocato acerbo e lo si vuol mangiare nei prossimi giorni, basta conservalo con delle mele che accelerano il processo di maturazione.

Il miele

Il miele va tenuto in dispensa al buio, anche una volta aperto il barattolo. La conservazione in frigo altera il sapore e il colore del miele, cristallizzandolo e accelerando l’ossidazione. È bene conservarlo anche in un barattolo di ceramica.

L’aglio

L’aglio se tenuto in frigo tende a germogliare ed ad ammuffire. La conservazione ideale è in luoghi bui e asciutti, oppure se tende a germogliare dividerlo in spicchi, metterli in un vasetto di vetro e, ora si, conservarlo in frigo. L’aglio può anche essere congelato.

cipolla

La cipolla

La cipolla, come le patate e l’aglio, va conservata in un luogo buio e asciutto e preferibilmente in un sacchetto di carta pulito, che assorbe l’umidità. Se conservate in frigo le cipolle tendono a diventare molli e a germogliare. Solo una volta tagliata è possibile conservarle in frigo, per un breve periodo, nel cassetto della frutta o verdure.

pane

Il Pane

Il pane non va messo in frigo, perché si secca più velocemente. Il modo ideale per conservalo per qualche giorno è avvolgerlo in un canovaccio o metterlo in un sacchetto di tela con una costa di sedano che gli dà l’umidità necessaria per tenersi fresco. Un altro modo per conservarlo è quello di congelarlo in sacchetti di plastica e poi scongelarlo a temperatura ambiente.

caffè

Il caffè

Il caffè è un altro alimento che non va conservato in frigo, perché perde il suo aroma e assorbe gli odori degli altri alimenti. Esso va conservato in un barattolo ermetico in dispensa.

Leggi anche:

Fogli di alluminio, quale lato usare: ecco cosa c’è da sapere

 

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.