Attenzione al Fentanyl, la droga che uccide al solo tocco

-
29/08/2019

La nuova droga del momento uccide solo al tocco od inalandola: vediamo di cosa si tratta.

Attenzione al Fentanyl, la  droga che uccide al solo tocco

Ha ucciso a New York lo chef Andrea Zamperoni, ora è arrivata anche in Italia: si tratta del Fentalyn, un oppioide sintetico che è 100 volte più potente della morfina. Basta un granello per uccidere, e non serve inalarlo…basta toccarlo. Si trata, quindi, di una droga davvero letale.

Fentalyn, cos’è

E’ un oppioide sintetizzato per la prima volta negli anni 60 come analgesico molto potente usato per la gestione del dolore soprattutto nei malati oncologici. In combinazione con altre sostanze è usato anche come anestetico. Si tratta di un farmaco essenziale per i malati avanzati di cancro ma ora viene usato come droga potente: ma attenzione è molto pericoloso.

Viene utilizzato con rilascio controllato tramite cerotti transdermici ma va utilizzato con cautela e gestendolo correttamente. In questo caso, infatti, non è assolutamente pericoloso..

Il Fentalyn è da 50 a 100 volte più potente della morfina, ma attenzione la dose letale per l’essere umano è di 2 microgrammi, un granello. Basta toccarlo o inalarlo, anche per caso.

Fentanyl: effetti collaterali e tossicità

Gli effetti collaterali del Fantalyn ono vomito e costipazione ma anche problemi di coordinazione. La dose che fa effetto come droga, purtroppo, è molto vicina alla soglia del sovraddosaggio ed ecco perchè questa droga è così pericolosa. In sovraddosaggio gli effetti sono depressione respiratoria e allucinazioni. L’overdose, intendendo la sostanza come droga, porta all’arresto cardiaco e coma e in casi estremi la morte.

Il Fentanyl, come accennato, porta alla morte anche per contatto: basta quindi il tatto o l’olfatto per morire di questa droga. Unico antidoto il naloxone, di cui le forse dell’ordine sono dotate in caso di emergenza (per salvare qualcuno dall’overdose).

Fentanyl droga

Il fentanyl, ovviamente, viene usato come droga solo con i suoi derivati che sono circa 50. Il più potente di essi è il carfentanil che ha un effetto analgesico pari a 10mila volta quello della morfina. “Nei laboratori clandestini la molecola del fentanyl viene riprodotta e modificata per ottenere derivati oppiacei di diversa potenza – chiarisce l’esperto – . I grossisti della droga usano il fentanyl o le molecole derivate per potenziare eroina, cocaina e metanfetamine (ha un costo concorrenziale) aumentando però così il rischio di overdose –-, perché è difficile dosare sostanze così potenti”.


Leggi anche: Fisco e cartelle esattoriali: dal 1° maggio 2021 in partenza 15 milioni di atti, riprendono anche i pignoramenti

In Usa, nel 2018, il fentanyl è stato l’oppioide che ha causato il maggior numero di morti. Nel mercato della droga il Fentanyl non è conosciuto col suo nome ma usato in combinazione.

Fentanyl in Italia

Anche in Italia il Fentanyl ha mietuto le sue vittime: la prima ad aprile 2017, un 39enne di Milano che aveva comprato la droga sul web. Anche se apparentemente la morte sembrava una overdose di eroina nel suo corpo non c’erano tracce di eroina. Per trovare l’analogo del Fentanyl c’è voluto tempo e si è arrivati a rintracciarlo solo a settembre 2018. La seconda vittima è deceduta nel 2018.