Birre artigianali prodotte in condizioni di sporco diffuso, ecco dove

-
26/03/2019

Birre artigianali prodotte in condizioni di sporco diffuso e attrezzatura non lavabile e non sanificabile, ecco dove.

Birre artigianali prodotte in condizioni di sporco diffuso, ecco dove

Birre artigianali prodotte in luogo sporco e attrezzature non idonea, la scoperta è avvenuta dopo un’attenta azione dei NAS di Pescara unitamente al personale dell’Ispettorato Centrale Repressione Frodi di Pescara, che hanno effettuato controlli a tappeto nei birrifici artigianali. Alla fine dell’indagine gli operatori hanno segnalato all’Autorità Sanitaria e Amministrativa la titolare di un birrificio sito in provincia di L’Aquila per aver mantenuto i locali in pessime condizioni igienico sanitarie, con sporco diffuso e attrezzature e superfici non lavabile e non sanificabili.

Birre artigianali pericolose: l’ispezione

Il birrificio, riportava condizioni carenti dal punto di vista igienico e strutturale, attestate dalla presenza di sporco diffuso e da attrezzature e superfici di lavoro non facilmente lavabili e sanificabili.

Nel corso dell’ispezione, inoltre, il personale operante ha accertato che la responsabile legale dell’azienda aveva:

  • omesso di attuare le procedure di autocontrollo di cui al sistema h.a.c.c.p.;
  • mancato di attivare le procedure di tracciabilità e rintracciabilità;
  • detenuto per la commercializzazione una tonnellata circa di birra, in assenza delle indicazioni e/o documentazione relativa alla sua tracciabilità.

Sequestrate birre artigianali per un valore di 10.000 euro, l’azienda è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Fonte: Ministero della Salute