Cancro al colon: i segnali che ci avvertono, ecco quali sono

Cancro al colon: imparare a conoscerci può aiutarci molto nella prevenzione di ogni malattia, comprese le più gravi.

Imparare a conoscerci può aiutarci molto nella prevenzione di ogni malattia, comprese le più gravi, tipo il cancro al colon. Il nostro corpo comunica costantemente con noi, mandandoci dei segnali quando qualcosa non va. I segnali che ci vengono mandati non sono sempre molto evidenti ed è impossibile analizzarli. Accadono al nostro corpo e all’organismo, situazioni che sembrano normali, ma che purtroppo a volte si rivelano più importanti del solito, tra questi ci sono dei sintomi che non sono da sottovalutare e che possono essere riconducibili al cancro al colon.

Colon e sue funzionalità

Capiamo prima, per chi non lo sapesse, che cosa è il colon e le sue funzionalità. Il colon è una parte importante del sistema digestivo e svolge un ruolo fondamentale per assorbire le sostanze nutritive e contribuisce ad eliminare i rifiuti dall’organismo.

I sintomi del cancro al colon sono molteplici e possono essere suddivisi in locale e sistemico

Locale: i sintomi locali coinvolgono principalmente l’intestino e possono manifestarsi attraverso dei cambiamenti nelle attività intestinali come movimenti o suoni che accadono più frequentemente rispetto alla norma. La stitichezza, o dissenteria, accompagnata da eventuali perdite di sangue o feci di colore scuro, avere forti dolori addominali, oppure crampi e sensazioni di gonfiore.

Sistemico: i sintomi sistemici possono colpire in generale tutto il corpo e possono farsi notare attraverso un’eccessiva e improvvisa perdita di peso, senza alcuna spiegazione o dieta in atto, unendosi a delle sensazioni di fatica e stanchezza repentina e inspiegabile. Altre sintomatologie possono essere nausea e vomito, manifestazioni di ittero, ossia la colorazione giallastra della pelle e della parte bianca degli occhi.

Se in qualunque momento, si dovessero verificare alcuni di questi sintomi citati, specialmente se sono inspiegabili e avvengono in modo continuativo e costante, è fondamentale consultare un medico ed effettuare i test adatti per verificare l’effettiva presenza di questa malattia.

Mamma amputata, il cancro ha preso mia figlia Irene, guerriera col sorriso