Cannabis: sappiamo tutti i rischi per la salute?

La cannabis fa male alla salute? Quali sono i rischi che corriamo? Ecco cosa dice la scienza

La cannabis, provoca danni sia se deriva dall’erba che dalla resina, a confermarlo, una recente ricerca condotta dall’Università di Bath e del King’s College di Londra. In seguito, lo studio è stato pubblicato sulla rivista Addiction, vediamo insieme cosa dicono gli studiosi al riguardo.

Leggi anche: Cannabis legale. Roba da scoppiatelli? Così per media e business italici

Cannabis: seri rischi per la salute

Gli esperti si sono fatti aiutare dai dati dell’Osservatorio europeo per i medicinali e tossicodipendenza su ben 28 Stati membri dell’Unione Europea, di Norvegia e Turchia. Dall’esito emerge che la cannabis a base di erba, per quanto riguarda le concentrazioni di Thc sono aumentate dal 5% nel 2006 al 10%.  Bisogna sapere che il tetraidiocannabidiolo (THC) è il principale principio psicoattivo della Cannabis.

La resina di cannabis, oltre al Thc, contiene anche il cannabidiolo (Cbd), che in poche parole sarebbe capace di trattare diverse condizioni. Tra le condizioni che si possono trattare grazie a questa pianta sono: epilessia infantile, psicosi e ansia. Parliamo di un metabolita che si trova nella marijuana (quella legale), in grado di limitare alcuni dei danni provocati dal THC, tra quali la paranoia e la diminuzione della memoria.

Leggi anche: Il consumo ricreativo di cannabis danneggia gravemente la salute

Se invece i due elementi non presentano un equilibrio per quanto riguarda il livello di THC e Cbd c’è il rischio di aumento di malattie psicotiche, inoltre c’è il rischio di diventare dipendente dalla sostanza.

Cannabis: l’esito dello studio

Tom Freeman, del gruppo Dipendenze e salute mentale del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bath, spiega che esiste un elemento che potrebbe rendere più sicura la cannabis. Si tratta del Cbd, che ha il ruolo di rendere la cannabis meno pericolosa, senza togliere lo sballo cercato dai fumatori. La preoccupazione scatta perché c’è un aumento considerevole ultimamente di Thc e di Cbd. In questo modo la cannabis diventa un pericolo per la salute umana. Inoltre Tom Freeman afferma: “Una soluzione potrebbe essere quella di tentare di controllare Thc e Cbd attraverso una regolamentazione”

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.