Carambola: ecco il frutto che tiene sotto controllo il colesterolo

-
03/05/2018

Mangia questo frutto se vuoi eliminare il colesterolo alto

Carambola: ecco il frutto che tiene sotto controllo il colesterolo

Sempre più spesso ci troviamo a cercare i rimedi naturali che tengono a bada il colesterolo troppo elevato, la carambola, conosciuto anche come il frutto stella, ha il grande potere di ridurre il colesterolo alto.

I frutti sono alimenti essenziali, che non dovrebbero mancare nella dieta per trattare l’ipercolesterolemia, in particolare Carambola. Questo frutto proveniente delle Filippine, Indonesia, Malesia, Vietnam, Nepal, India, Bangladesh, Sri Lanka, Mauritius e Seychelles. Questo frutto esotico, non tanto conosciuto, ha proprietà che agiscono contro il colesterolo alto. Pertanto, se è necessario ridurre il colesterolo alto e importante sapere come consumare la carambola. Il frutto carambola favorisce la salute del cuore e abbassa il colesterolo cattivo a causa dell’elevato contenuto di fibre. Sappiamo tutti che il colesterolo alto provoca arterie intasate, causando attacchi di cuore, ma vediamo insieme perché questo frutto abbassa il colesterolo e quali sono i principali benefici.

La carambola ha pochissime calorie ( solo 31 calorie per 100 grammi di frutta), questo miracoloso frutto, ha incredibili proprietà antiossidanti, ricco di vitamine (in particolare C, B e acido folico) e minerali come calcio, zinco e ferro. Inoltre, per 100 g di questo prodotto, abbiamo:

  • Proteine ​​0,38 g
  • Grasso 0,08 g
  • Carboidrati 9,38 g
  • Fibra 0,80-0,90 g

Man mano che il frutto matura, raggiunge un tono di colore giallo e la superficie della buccia acquista una sorta di cera. Il sapore è dolce, benché ricordi un po’ alcuni agrumi. E’ un frutto molto nutritivo, che può essere molto utile per chi soffre di colesterolo alto e ipertensione. Grazie al suo contenuto di fibre, la carambola salva la salute del nostro cuore e riduce notevolmente il colesterolo cattivo, responsabile dei blocchi arteriosi e infarto miocardio. Inoltre, il consumo di questo frutto provoca un buon aumento del colesterolo buono cioè HDL.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Ricco di vitamina C, fortifica l’immunità e previene le malattie virali, inoltre migliora il nostro sonno ed elimina l’insonnia.

Dopo aver lavato a fondo il frutto, può essere mangiato come tale o in salse, marmellate, insalate, frullati o insieme ai frutti di mare. Il consumo regolare di questo frutto, per eliminare il colesterolo altro, e i zuccheri del sangue, dal nostro organismo, non ci autorizza di sicuro ad abbuffarsi inoltre di cibo spazzatura.