Carenza di ferro? Quali sono i sintomi e vediamo come curarla

-
10/12/2019

Carenza di ferro, le cause, i sintomi , la cura.

Carenza di ferro? Quali sono i sintomi e vediamo come curarla

Iniziamo a dire che avere il ferro giusto nel nostro organismo è importante, la mancanza può causare l’anemia sideropenica o anemia parziale, costituisce l’emoglobina che permette di portare l’ossigeno a tutto il corpo. La mancanza di ferro può dare problemi al nostro organismo, bisogna fare un’alimentazione bilanciata e nel caso ci fosse una mancanza cercare di re-integrarla con i giusti alimenti.

Vediamo quali sono le cause e i sintomi della carenza di ferro

I soggetti che più soffrono la carenza di ferro sono le donne in età fertile a causa del ciclo mestruale, e durante una gravidanza, anche perché è il feto che ne chiede una quantità maggiore. Per chi fa una dieta vegetariana o vegana ci sono grosse possibilità che ci sia mancanza di ferro in quanto, non mangiando carne rossa, fonte principale di ferro, rischiano. Possono causare l’anemia parziale anche gastriti, parassiti intestinali e chi soffre di emorroidi.

Vediamo quali possono essere i principali sintomi per chi ha carenza di ferro: la stanchezza fisica e mentale è un segnale, battito cardiaco accelerato, perdita di capelli e unghie, vertigini, mal di gola, poco appetito, formicolio, dolori al torace. Per individuare se si soffre di carenza di ferro bastano una serie di esami di laboratorio e verificare ferritina, transferrina e emocromo.


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: Isee, requisiti, scadenza e agevolazioni fiscali

Quali sono gli alimenti giusti per combattere la carenza di ferro

Una volta determinati i valori degli esami di laboratorio, si passa ad individuare gli alimenti specifici per favorire l’assorbimento del ferro da parte dell’intestino. Il primo alimento giusto può essere la carne rossa, gli agrumi, che grazie al loro contenuto come acido ascorbico e acido citrico facilitano l’assorbimento del ferro, a differenza di quello che fanno i legumi e i cereali integrali che diminuiscono la biodisponibilita’ del ferro, il motivo è perché c’è la presenza di filati proprio come vale per il tè e il cioccolato che contengono acido tannico.

Non solo carne: i 12 alimenti che contengono il ferro