Caso di morte in Italia per morbo “Mucca pazza”, indagate 40 persone fra medici e infermieri

-
22/05/2019

A Ravenna una donna è morta per il morbo della mucca pazza, si attende la conferma tramite l’esito dell’autopsia. Iscritti nel registro degli indagati 40 persone fra medici e infermieri.

Caso di morte in Italia per morbo “Mucca pazza”, indagate 40 persone fra medici e infermieri

Un caso mortale per il morbo della “mucca pazza” in Italia. Una donna di 59 anni è morta nell’ospedale di “Bellaria” di Bologna, era residente a Bologna. La procura indaga sull’accaduto e si attendono le analisi dell’autopsia per avere la conferma. Nel frattempo sono stati iscritti nel Registro degli indagati 40 persone fra medici e infermieri che avrebbero scambiato la malattia per una polmonite.

Il caso mortale di mucca pazza in Italia

La donna era stata ricoverata la prima volta il 7 aprile e gli era stata diagnosticata la polmonite; sembra che la donna fosse già in cura per un linfoma all’Irst di Meldola. La donna anche facendo la terapia assegnata non migliorava ed è tornata in ospedale al pronto soccorso, subito è stata trasferita nel reparto infettivo e poi in quello di Neurologia per la sopravvenuta encefalite autoimmune. Il primo maggio la donna è entrata in coma, è deceduta il 5 maggio. La diagnosi finale riporta che la donna è morta per il morbo Creutzfeldt-Jakob, che causa la mucca pazza. E’ stata esclusa la recidiva del tumore.

In attesa dell’autopsia sono state iscritte nel registro degli indagati  40 persone 


Leggi anche: Cashback 2021: come funziona il rimborso massimo e la classifica dell’App IO per il premio extra da 1500 euro

Sono stati indagati 40 persone tra medici e infermieri, per la sicurezza della diagnosi si attende l’esame dell’autopsia che richiede comunque tempi lunghi.