C’è legame tra essere felici in amore e mettere peso: lo dice uno studio

-
17/01/2020

Uno studio afferma che quando si è innamorati è facile che si ingrassi.

C’è legame tra essere felici in amore e mettere peso: lo dice uno studio

C’è uno studio scientifico che afferma che la correlazione tra le coppie che sono felici ingrassano, quindi, fate attenzione ad amare troppo il vostro partner, ingrasserete sicuramente. Sarebbe quasi come un contentino per chi vi rispondesse: sono grassa ma almeno sono felice.

Andiamo a vedere i risultati di questo studio scientifico e perché le coppie ingrassano

Questo studio eseguito in America ha preso in esame 169 coppie cercando di trovare un legame nella coppia tra la loro felicità e l’aumento di peso. Il motivo per cui lo studio è arrivato a questo risultato è perché quando due persone si amano pensano di aver trovato la loro anima gemella e la maggior parte di loro non ha interesse a sembrare bella e in forma perché deve conquistare qualcuno.

Altro motivo è perché il cibo in generale rappresenta una bella cosa da dividere con qualcuno che si ama, i fidanzati o gli sposati che si amano tendono ad uscire più spesso a mangiare fuori per potersi regalare una bella cenetta a lume di candela.

Come già detto prima una volta raggiunto l’amore con il nostro partner ci fa stare meno attenti al nostro fisico e aspetto, a volte ci sono persone che si lasciano completamente andare essendo meno ossessivi nei confronti di se stessi. Dopo aver letto i risultati di questi studi e siete ingrassati in questi ultimi periodi e siete innamorati vi potete sentire in parte consolati.

Il consiglio che vi possiamo dare, è vero che se si è innamorati e si aumenta di peso può andare bene, ma quello che possiamo dire è che comunque meglio fare attenzione, non esagerare, in generale essere sovrappeso non fa mai bene alla salute, con il tempo si possono generare altre malattie che poi con il tempo possono tramutarsi in altre patologie.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo