Cibi da spiaggia: ecco quali consumare e quali invece evitare

-
08/07/2020

Cibi da spiaggia: dalla frutta ai primi piatti freddi , fino ad arrivare ai centrifugati e frullati, ecco quali sono i cibi perfetti per l’estate. Esistono poi tutta una serie di cibi da dover assolutamente evitare e che invece siamo soliti consumare in spiaggia. Ecco quali.

Cibi da spiaggia: ecco quali consumare e quali invece evitare

Cibi da spiaggia? Quali sono i cibi da preferire durante gli afosi caldi estivi e quali sono invece gli alimenti che bisogna evitare? Esistono cibi perfetti in grado di prolungare la durata della tintarella estiva, altri che invece rinfrescano il palato ed altri ancora che possono comodamente essere consumati sotto l’ombrellone.

Cibi da spiaggia: ecco quali consumare se l’intento è abbronzarsi di più

Un trucco molto semplice per capire quali sono i cibi che bisogna consumare per prolungare la durata dell’abbronzatura è guardare il colore. Tutti gli alimenti arancioni in genere, dalle carote, alle albicocche, alla zucca, ai peperoni e così via, sono quelli da prediligere. Si tratta infatti di frutti contenenti i carotenoidi, pigmenti organici che consentono di abbronzarsi con più semplicità.

Ottimi anche i centrifugati di frutta multi-vitaminici o i succhi, che con l’aggiunta di poco ghiaccio, sono un alimento piacevole da consumare anche sotto gli ombrelloni e permettono di rinfrescarsi durante le vacanze al mare.

Cibi da spiaggia: si alla frutta e verdura, al pesce e all’acqua

Sicuramente cibi da spiaggia “must-have” sono le diverse tipologie di frutta, consumate sottoforma di brunoise oppure come piacevoli centrifugati multi-vitaminici. Si quindi all’anguria, al cocco, all’uva e a tutta la frutta rinfrescante di stagione. L’anguria, in particolare, idrata perfettamente il corpo dopo che si è stati sotto il sole e si sono persi preziosi sali minerali.


Leggi anche: Spid, l’Agenzia delle Entrate rottama le password dall1/10

Stesso discorso per il cocco, che può essere consumato a pezzi oppure se ne può estrarre l’acqua con un estrattore di succhi, evitando il consumo di quelle bevande zuccherate che si trovano negli scaffali dei supermercati. Poi fragole, frutti di bosco e agrumi vari. Tra i cibi da spiaggia anche dei primi piatti: si può spaziare dalla comoda e, di semplice preparazione, insalata di riso, fino ad arrivare a dei primi piatti di pesce.

Quest’ultimo può essere consumato anche sotto forma di grigliata, per i più attrezzati.  Importantissima anche l’idratazione: durante l’esposizione al sole (ma anche sotto l’ombrellone) si perdono tantissimi liquidi!

Quali alimenti bisogna evitare di consumare?

Non sono cibi da spiaggia sicuramente tutti quelli della categoria “fast-food”: fritti, panini troppo ricchi, hamburger e in genere tutti gli alimenti ricchi di grassi vari. Questi aumentano sicuramente la sudorazione ma hanno effetti negativi anche sulla circolazione sanguigna e se ne sconsiglia l’assunzione prima dell’esposizione al sole.

Da evitare anche i cibi troppo freddi, che possono bloccare la digestione. Anche patatine o snack salati sono assolutamente banditi perché provocano disidratazione e fanno avvertire costantemente il bisogno di bere.


Potrebbe interessarti: Regime forfettario 2022: cosa cambia, obbligatoria la fattura elettronica

Insomma, con questi semplici accorgimenti, la tintarella è assicurata e il vostro corpo vi ringrazierà!