Colpita da una meningite fulminante, salva grazie ai vaccini: ecco la vicenda

Dopo che è stata colpita da una forma di meningite fulminante, studentessa 19 enne racconta che si è salvata solo grazie ai vaccini

Benedetta, una ragazza che è stata colpita da una meningite fulminante, dopo la guarigione racconta quello che ha dovuto passare sui social.

Ragazza colpita da meningite fulminante

Benedetta Rosatello, 19 enne residente a Lagnasco (Cuneo) è stata colpita da una forma di meningite, racconta che si è salvata solo grazie ai vaccini. La giovane ragazza, studentessa a Padova cerca di spiegare che è sopravvissuta a questa forte forma di meningite solo grazie ai vaccini e chi sostiene il contrario non è proprio consapevole di quello che dice.

Ecco la vicenda

Benedetta, colpita da meningite da meningococco di ceppo B, è stata ricoverata nei primi giorni di gennaio, dopo che è guarita racconta la sua brutta esperienza sui social puntando il dito su tutti i frequenti comportamenti anti- scientifici.

«Ancora non avevo il vaccino per il ceppo B specifico ’’, racconta la ragazza, ‘’ ma ero già protetta grazie al tetravalente contro i ceppi A, C, Y e W. Con ogni probabilità, proprio questo mi ha salvata concedendomi il tempo di arrivare in ospedale dove ho potuto iniziare subito le cure necessarie’’.

La studentessa pubblica un post sui social spiegando la sua esperienza e affermando che la vita è cosi: piena d’imprevisti. Inoltre, la 19 enne cerca di sensibilizzare chi nei vaccini non ci crede affatto affermando: ‘’Nessuna scienza è esatta, ma ciò non significa che bisogna rifuggire in toto i potentissimi strumenti di prevenzione sanitaria di cui siamo in possesso’’.

Il messaggio della ragazza pubblicato sui social ci fa un po’ riflettere, senza dubbio la vita non è un diritto che ci viene dato ma un dono, ed essere convinti completamente che la scienza è un po’ contro il nostro bene non è poi del tutto vero.

Leggi anche: Meningite a Roma è allarme: ecco i sintomi

Leggi anche:Allarme Meningite a Padova, migliora la 19enne contagiata: Scatta la profilassi per 400 persone

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.